Nel pomeriggio una paziente pretendeva di essere subito visitata senza neanche passare dal triage ed all’ovvio diniego del sanitario di turno si è armata di un porta flebo tentando di colpire la dottoressa di turno. Il tempestivo intervento di un ausiliario ha evitato il peggio e consentito l’arrivo di 3 volanti della polizia che stanno in questo momento accertando i fatti. Di certo è ormai chiaro che i pronto soccorso sono diventati preda incontrollata di delinquenti e psicotici che mettono a rischio uno dei servizi più essenziali per la comunità. Può essere che non si riesce a trovare una soluzione ragionevole? Ma non è una vergogna per la Regione, le autorità sanitarie ed i responsabili per l’Ordine e la Sicurezza di questa città?