Si è conclusa la maratona elettorale dei medici catanesi che hanno rinnovato il consiglio del loro ordine professionale.

Sono stati tre giorni di votazioni serratissime con uno spoglio altrettanto sfiancante.

Il numero dei votanti ha superato ogni precedente, con 4.359 professionisti della sanità che si sono recati alle urne a compiere il rito della compilazione di una complicata scheda elettorale che prevedeva la scrittura a mano di ben 15 nomi, con uno sforzo mnemonico e scrittorio davvero significativo e quantificato, da addetti ai lavori, in un tempo occorrente di almeno 5 minuti per scheda.

Nonostante questo, le operazioni di voto si sono svolte molto più celermente rispetto alle elezioni precedenti che pur hanno visto molti meno votanti, meno della metà, di questa tornata elettorale.

Parecchia impressione ha destato l’abnegazione, anch’essa senza precedenti, del presidente uscente dell’Ordine, Massimo Buscema, che ha presieduto personalmente il seggio elettorale senza mai allontanarsi durante tutto il lungo periodo di votazioni e spoglio, con analoga dedizione da parte degli altri due componenti che hanno assistito il presidente nella lettura delle schede.

La richiesta, da parte di alcuni candidati, di rendere nota la lista dei partecipanti al  voto non è stata accolta e si è quindi proceduto alla proclamazione dei risultati che vedono entrare in consiglio tutti e quindici i candidati della lista “Garantiamo l’Ordine”, che si era già assicurato l’intero collegio dei revisori dei conti e la componente degli odontoiatri.

Ecco tutte le preferenze ottenute dai candidati delle due liste, con 4359 votanti, 28 schede bianche e 56 dichiarate nulle:

Lista “Garantiamo l’Ordine”

Lista Buscema

 

Lista “Medici in Ordine”

Lista Sciacchitano