Eh si, diciamolo, dopo aver visionato per anni migliaia di orribili foto segnaletiche e ancora più indecenti immagini di “psico potenti pro-tempore” sempre più inadeguati, avere la possibilità, da “giurato”, di veder sfilare campionesse della bellezza nostrana, peraltro il più delle volte anche molto più intelligenti e colte di chi ci governa, è un’occasione che si deve cogliere al volo. Con grande serietà. 

É un “concorso nazionale di bellezza”, di quelli che si svolgevano nelle piazze di tutt’Italia con centinaia, a volte migliaia di partecipanti.

“La Venere dell’Etna” è tra le più prestigiose e seguite di questo genere di manifestazioni, giunta ormai alla sua 15 edizione curata dal suo “patron” Giuseppe Calì, svolgerà la sua finale domenica 27 agosto a partire dalle 20.30 nella splendida cornice barocca della piazza Duomo di Acireale, con tanto di spettacolo a contorno.

Noi saremo lì e cercheremo di immaginare quale bella tra le belle sceglierebbe la maggioranza dei lettori di Sudpress.

Vi faremo sapere per chi abbiamo votato.

Forse.