“Danza la Trinacria tra fuochi e maree” è il titolo di una mostra interattiva che prevede l’esposizione di opere, disegni, pensieri e azioni dal vivo, giochi di relazione e altre sorprese che coinvolgeranno i partecipanti a scoprire alcune tra le storie che riguardano il simbolo della nostra isola. Ne abbiamo parlato con Pamela Toscano, anima di Sciarada che ha organizzato l’evento con Culture Possibili di Bianca Caccamese, e Lucia Scuderi, straordinaria artista catanese e illustratrice di fantastici libri che ha curato la mostra.

Il gruppo Sciarada, ha approfondito il significato della Trinacria durante tutto l’anno, in un laboratorio narrativo guidato da Pamela Toscano che porta avanti il progetto di inclusione voluto da Culture Possibili in collaborazione con Zo Centro Culture Contemporanee.

SAMSUNG CAMERA PICTURES

Il gruppo mira a creare linguaggi artistici innovativi che superino eventuali barriere, comprendendo portatori di disabilità con diverse caratteristiche, e che grazie al grande affiatamento e complicità ormai strutturata dopo tre anni di lavoro comune, vuole proporre un progetto originale e divertente che  coinvolga anche le arti visive.

Per questo, all’interno del progetto annuale, è stato organizzato un workshop intensivo condotto dalla straordinaria illustratrice Lucia Scuderi, che ha creato dei lavori unici, sul tema della Trinacria, in una esplosione di creatività condivisa da tutto il gruppo con grande entusiasmo.

Cosa accadrà il 17 Giugno?

Esattamente nessuno può prevederlo.

Verrà allestita la mostra dei lavori, e mentre il pubblico sarà libero di entrare e girovagare tra le opere e le istallazioni, tutti i partecipanti del laboratorio, a sorpresa, racconteranno stralci di storie, poesie, piccole improvvisazioni, insegneranno al pubblico a condividere momenti di creatività con le modalità che hanno appreso.