Un’iniziativa provocatoria ma di certo importante, quella di porre alcune domande precise ai 5 candidati alla presidenza della Regione Siciliana sul sito per la trasparenza sappiamochivotiamo.it . Il primo tema posto riguarda, il sorteggio sui Revisori dei Conti negli Enti locali. A Nello Musumeci, Claudio Fava, Giancarlo Cancelleri, Fabrizio Micari e Roberto La Rosa, si chiede la disponibilità a confrontarsi pubblicamente sull’argomento

La Regione Siciliana con la Legge 17/2016 e successiva 11/08/2017 n. 15 ha disciplinato il sorteggio dei Revisori dei Conti Negli Enti Locali.

“Chiediamo la Vostra disponibilità ad un confronto pubblico e ad un eventuale inserimento nel Vostro programma elettorale in materia di sorteggi per la scelta dei revisori contabili, in tutte le Istituzioni Pubbliche Siciliane ed esattamente:

  1. A) Estensione del Sorteggio, già previsto negli Enti Locali (La Regione Siciliana con la Legge 17/2016 e successiva 11/08/2017 n. 15 ha disciplinato il sorteggio dei Revisori dei Conti Negli Enti Locali ) : Asp; Scuole; Sprar; Fami ; Partecipate Regionali, Partecipate delle ex Provincie; Partecipate dei Comuni; Long List predisposte dalla Regione; Tutti gli altri Enti a partecipazione pubblica.
  2. B) Accesso allo stesso tipo di formazione prevista per i revisori delle altre regioni d’Italia (programmi validati preventivamente dal Ministero dell’Interno e test ministeriali a fine corsi);
  3. C) Avviare una convenzione con il Ministero dell’Interno al fine di consentire anche ai Revisori siciliani di poter avere lo stesso tipo di formazione valida per i Revisori delle altre regioni;

Alla luce delle superiori considerazioni, chiediamo a Voi, ciascuno per le proprie competenze, di porre in essere interventi legislativi rapidi tesi a ripristinare il livello minimo di dignità professionale che al momento risulta fortemente compromessa.

Sarebbe auspicabile che le modifiche legislative richieste, ove ritenute opportune, potessero essere già inserite nella prima Legge Regionale di Stabilità al fine di poter già dagli inizi del 2018 porre rimedio alle criticità evidenziate.

Vi ringraziamo anticipatamente per l’attenzione che vorrete dedicare alla problematica esposta”.

www.sappiamochivotiamo.it