L’incredibile brutta vicenda è accaduta a Fontanarossa. Il padre del ragazzo, A.G., noto professionista di Catania, dopo aver inveito contro l’assistente di volo accortasi del documento scaduto del ragazzo, decide di partire lo stesso per la Grecia, lasciando il giovane che non poteva imbarcarsi, da solo davanti al Gate. All’assistente non è rimasto altro da fare che avvertire il personale dell’Ufficio Poizia Frontiera di Catania che ha preso in custodia il 14enne

I genitori del ragazzo pare fossero separati da tempo. Padre e figlio sarebbero dovuti partire insieme ma, avendo appreso che il giovane non aveva il documento in regola, prima avrebbe insultato l’assistente giudicata troppo fiscale e quindi ha deciso ugualmente di non rinunciare alla sua vacanza e d’imbarcarsi sul volo, abbandonando il ragazzo in aeroporto.

La Polizia di Frontiera ha immediatamente preso in consegna il minore, informando subito l’Autorità Giudiziaria competente.

Il bambino, in attesa dell’arrivo della madre, è stato accudito e tranquillizzato. Il  padre, avendo in quel periodo in consegna il minore e non avendo evidentemente adempiuto ai propri doveri legati all’esercizio della potestà genitoriale, è stato indagato in stato di libertà per il reato di abbandono di minori.