Quasi una boutade, in realtà anche questa piccola notizia diffusa dall’ufficio stampa del comune di Catania pone un tema diventato drammatico e che invece basterebbe poco a risolvere: con un pò di educazione, responsabilità, civiltà da parte di quegli stessi utenti che poi si lamentano se le città sono sporche. L’occasione è data da un “servizio straordinario” effettuato dall’assessore all’Ecologia di Catania Fabio Cantarella.

In pratica, nel pomeriggio di sabato l’assessore Cantarella ha scorto lungo la strada di uno dei paesi etnei un mezzo stracarico di materiale vario probabilmente destinato a qualche “smaltimento abusivo”.

Lo ha seguito, fotografato ed allertato i vigili urbani che lo hanno intercettato nei pressi di via Plebiscito.

Accertata l’assenza di valide giustificazioni per quel trasporto da parte del conducente, hanno provveduto a denunciarlo per traffico illecito di rifiuti sequestrandogli anche il camion: una bella lezione.

Soprattutto di civiltà, e non è necessario che a farsi parte diligente sia un assessore o le stesse forze dell’ordine: controllare l’uso corretto del territorio, che è soprattutto nostro, è dovere di ciascuno dei cittadini responsabili, se capita di assistere a comportamenti di questo tipo segnalarlo può alla lunga contribuire ad affermare una cultura del rispetto ambientale che nel lassismo rischia di diventare emergenza insuperabile.

Per il comune di Catania basta una telefonata ai Vigili Urbani  095531333.