lunedì - 29 maggio 2017

Unicodacons vs Ersu: una “guerra” che divide anche gli studenti

Scoppia la polemica che sta sfociando in una sorta di “guerra” tra l’Unicodacons e l’Ersu di Catania che minaccia querele, sulla vicenda della casa degli studenti di via Oberdan: Sudpress ha raccolto pareri discordanti che creano quasi una spaccatura anche tra gli universitari, tra i sostenitori dell’una e dell’altra tesi

Università: primo CdA tra chiamate di figli di “baroni”, prezzi elettorali e danni erariali

Comincia in salita e per di più ad ostacoli l’era “basiliana”. In Senato Accademico forte imbarazzo per la sfacciata richiesta fatta al neo rettore da parte di alcuni senatori di rispettare gli accordi elettorali: di che si tratta? Oggi seduta del CdA appena “rinnovato” con i consiglieri nominati da Pignataro e confermati da Basile. Interessanti i punti

Università: l’omaggio del CdA al fratello del rettore decaduto Giacomo Pignataro

Era già stato dichiarato decaduto con sentenza il 29 luglio, ma il 30 settembre Giacomo Pignataro convoca un CdA con 37 punti all’ordine del giorno. Arrivati al sesto, strategicamente si allontana facendolo presiedere dal suo prorettore, la prof. Gentile, guarda caso adesso riconfermata delegata alla ricerca dal neo rettore Basile. Presenti anche i consiglieri nominati

Università: Nuovo CdA vecchi consiglieri, confermata il direttore generale del comune Antonina Liotta

Il neo Magnifico Rettore Francesco Basile “ha valutato positivamente il percorso formativo e professionale della dott.ssa Antonina Liotta (già nominata da Pignataro, ndr), Direttore e Segretario generale del Comune di Catania, con ampia esperienza gestionale nel settore pubblico, in grado di apportare le specifiche competenze in ambito di pianificazione e programmazione di una grande amministrazione pubblica alle attività

Gli auguri di Giuseppe Condorelli al Magnifico Rettore Basile: “Incipit Vita Nova”

“Comincerà una vita nuova ? Caro Francesco, avendoti eletto Magnifico Rettore, è quello che si chiede la maggior parte di chi ti ha votato; gli altri, per fortuna una minoranza, ti hanno votato solo ed esclusivamente per interesse personale. E chi sono questi, in Ateneo, lo sappiamo tutti.”

Università: Foti e Basile giocano le ultime carte per conquistare gli indecisi

Mancano poche ore alla prima votazione  per scegliere il prossimo rettore dell’Università di Catania. Nel caso in cui nessuno dei due candidati dovesse raggiungere il quorum richiesto della metà più uno degli aventi diritto al voto si andrebbe al ballottaggio. I due candidati nella giornata di ieri hanno emanato ciascuno un documento-appello che proponiamo integralmente

Pignataro decaduto chiede 200 mila euro a Sudpress per un commento del prof. Condorelli

Chiude in bellezza la sua brillante esperienza con una citazione a giudizio che è il più bel regalo che potessimo aspettarci perché con le indagini difensive e l’accesso a tutti gli atti necessari dimostreremo cosa hanno rappresentato davvero questi 4 anni di rettorato Pignataro. Qualora i nostri articoli sempre documentati non abbiano convinto tutti.  AGGIORNAMENTO:

Elezioni Universitarie: Il professore Giuseppe Condorelli sul ritiro di Drago

L’illustre clinico, grande conoscitore dell’ambiente universitario, commenta le ultime novità della campagna elettorale con l’annunciato colpo di scena del ritiro del professore Drago, l suo appoggio al candidato Basile e la reazione d denuncia del prof. Foti.

Università: la dura lettera del candidato Foti che svela “accordo di palazzo”

Con un comunicato diffuso a tutta la comunità Accademica il candidato rettore Enrico Foti rivela l’esistenza di un accordo tra gli altri due candidati Francesco Basile e Filippo Drago, con quest’ultimo che si ritirerebbe per favorire Basile. Per Foti si tratta di un “Vecchie logiche di potere, accordo di piccolo cabotaggio figlio della paura di

Università: il candidato Rettore Enrico Foti si è presentato alla città

Con l’iniziativa di questo sabato del prof. Foti la campagna elettorale per il rettorato dell’Università di Catania è uscita per la prima volta dai soliti schemi tutti interni alle dinamiche degli addetti ai lavori per aprirsi ad un dibattito che coinvolga la città intera. Lo slogan in sala: “L’Università non è un ospedale.”

Login Digitrend s.r.l