martedì - 21 novembre 2017

Comune: caso Molino e ufficio stampa, il legale del giornalista “trattato come pregiato soprammobile”

L’indagine che coinvolge il sindaco di Catania Enzo Bianco e quattro dirigenti, due ex capo di gabinetto e due ex direttori del personale del Comune di Catania, accusati di abuso d’ufficio per aver allontanato il  capo ufficio stampa Nuccio Molino, ha fatto scalpore nel capoluogo etneo ed è giunta alla ribalta nazionale per via di un

12 apostoli: terminati gli incidenti probatori, una dozzina le ragazze ascoltate dal Gip

Ultimata davanti al Gip Anna Maria Cristaldi questa delicata fase delle indagini riguardanti l’inchiesta che ha sconvolto la comunità di Lavina, ad Acibonaccorsi, la scorsa estate. Presente anche oggi in aula il “santone” Pietro Alfio Capuana, attualmente in carcere con l’accusa di violenza sessuale su minori e plagio. Coinvolte nel caso anche le tre adepte

Altro candidato arrestato, questa volta per estorsione: è il “grillino” Fabrizio La Gaipa, di Agrigento

La Gaipa, imprenditore agrigentino di 42 anni, è accusato di aver costretto i suoi dipendenti a firmare buste paga false. L’uomo, oltre ad essere giornalista, è proprietario e gestore del noto albergo di Agrigento, “Costazzurra Museum & Spa”. Primo tra i candidati pentastellati non eletti nella sua provincia con 4.357 preferenze

Apocalypse now: l’Italia resta a casa! L’inadeguato Ventura paga per tutti

L’Italia si schianta sul muro svedese, senza riuscire a realizzare neanche una rete alla squadra orfana di Ibra, capace di battere gli azzurri proprio con la loro storica arma, il “catenaccio”. Fallimentare la scelta di Giampiero Ventura di lasciare ancora una volta fuori Insigne e schierare l’ormai obsoleto 3-5-2 di “contiana” memoria. Ora è tempo

Dopo il “caso De Luca”, ecco gli “impresentabili” in corsa per l’Ars: eletti 7 su 23

Dopo l’arresto di uno degli “impresentabili”, Cateno De Luca, compreso nel famoso elenco del Movimento 5 Stelle che ha sollevato un gran polverone ed è stato il tema della inqualificabile campagna elettorale, ecco gli altri  “impresentabili” tra quelli che andranno effettivamente all’Ars e quelli che non ce l’hanno fatta”. Tra gli eletti ci sono Giusy Savarino di Agrigento della lista

Arrestato il neodeputato “impresentabile” Cateno De Luca, da Messina il primo fermo della legislatura

Cateno de Luca, un “impresentabile”, è stato rieletto nelle file dell’Udc con 5.418 voti. E’ il leader del movimento Sicilia Vera la cui lista, insieme a Udc, ha superato lo sbarramento con il 7% dei consensi. De Luca adesso è agli arresti domiciliari per evasione fiscale, così come riferisce il sito di Repubblica che parla

Passiatore e stazione: un vero scempio!

Montagne di spazzatura e migranti disperati che si lavano nella fontana di Proserpina in piazza Giovanni XXIII, ecco cosa si trova oggi nell’area della stazione, ma a sentire commercianti e residenti il degrado è in perenne immobilità da anni e come al solito a rimetterci sono le attività commerciali, il turismo e il decoro della

Omicidio Giordana: l’ex condannato a 30 anni, la madre della ragazza “Mia figlia è stata rispettata”

Il giudice Rosa Alba Recupito ha condannato a 30 anni di reclusione Luca Priolo, che il 6 ottobre del 2015 uccise la sua ex fidanzata Giordana Di Stefano con 48 coltellate, accogliendo la richiesta formulata dal pm Alessandro Sorrentino. “Giustizia è stata fatta”, ha commentato subito dopo la lettura della sentenza l’avvocato della famiglia Di

Musumeci chiude al 40%, “vorrei gioire ma non posso” dice in conferenza. “Resterò solo cinque anni”

Con il 39,84% di preferenze, oltre il 5% in più rispetto al diretto concorrente Giancarlo Cancelleri (34,65%), Nello Musumeci è il nuovo presidente della Regione. Stanco ma felice, il neogovernatore siciliano si presenta al comitato elettorale catanese intorno alle 19.30 prima di partire alla volta di Palermo. Dieci minuti di dichiarazione molto pacata, per via

ELEZIONI REGIONALI: DATI IN TEMPO REALE

ORE 19.26 MUSUMECI IN DIRETTA SULLA PAGINA FB DI SUDPRESS. VOTI EFFETTIVI SCRUTINATI ORE 18.30, 4.220 SEZIONI SU 5.300: MUSUMECI 39,63%, CANCELLERI 34,88%, MICARI 18,6%, FAVA 6,16%, LA ROSA 0,72%.  ALL’INTERNO LE LISTE

La campagna elettorale volge al termine, era ora!

Non c’è niente da fare. Non ci sono più le campagne elettorali di una volta. Neanche Totò o Antonio Albanese, con le dovute differenze, avrebbero saputo immaginare tanto per i loro film. Quest’ultima poi ha battuto tutte le altre, conquistando il primato di peggior competizione degli ultimi 50 anni. Tra dibattiti osceni, veleni, “impresentabili”, battutacce,

ESCLUSIVA

Pantano d’Arci: a Catania l’incredibile caso del depuratore comunale che inquina

Il depuratore dell’autoparco comunale di Pantano d’Arci non sarebbe in funzione da parecchio tempo e anzi sarebbe oggetto di un procedimento da parte dell’Autorità Giudiziaria da almeno due anni. Questo però non impedirebbe il lavaggio abusivo dei mezzi della Nettezza Urbana, con l’utilizzo di detersivi evidentemente molto aggressivi per la salute e per l’ambiente. Sudpress

Regionali: tra i candidati alla presidenza è “guerra” anche sui social

La campagna elettorale per la presidenza della regione tra i cinque candidati dei vari schieramenti non si combatte soltanto a colpi di comizi e incontri più o meno affollati. Nell’era della comunicazione 4.0, la competizione sembra essersi spostata sui social network: un post su facebook o un tweet possono raggiungere una platea molto più vasta.

Città metropolitana: finisce l’era Bianco, si è insediato il commissario Salvatore Cocina

L’ex sindaco metropolitano Bianco esce così dalla vita dell’ente provinciale. Definitivamente. Come Sudpress ha scritto nei giorni scorsi, il presidente della Regione Rosario Crcetta, dopo un lungo periodo di annunci, ha finalmente dato corso alla legge regionale approvata lo scorso agosto e pubblicata sulla Gazzetta ufficiale l’1 settembre, nominando i commissari delle tre città metropolitane

Agrumicoltura siciliana: l’eccellenza isolana che rischia di sparire

Il virus denominato “Tristeza“, un vero e proprio tumore delle piante, che colpisce una delle varietà più resistenti e longeve (alcuni esemplari arrivano ai 100 anni di vita) l’arancio amaro, già da 10 anni flagella i coltivatori siciliani, sopratutto catanesi. Ma non è soltanto la natura a danneggiare l’agrumicoltura isolana, tanti altri problemi di diversa

Caos Pubbliservizi: Bianco e Ontario da Crocetta, frasi fumose e incertezze sul futuro

Il mistero sulla partecipata della Città Metropolitana, apparentemente al collasso da mesi, si infittisce dopo il nuovo decreto del sindaco metropolitano Enzo Bianco, e lo stanziamento di 854.000 euro mensili fino a dicembre, per la proroga sulla gestione dei servizi da parte di Pubbliservizi. Il tutto, avvenuto dopo l’ennesima protesta con manifestazione davanti a comune

Il Comune e l’Estate culturale catanese 2017…”a cura di”

Dodici eventi annullati (tre per arcani motivi dagli organizzatori), uno “in previsione” d’inopinate burrasche etnee, due anticipati (forse per scalpitanti bisogni culturali). Si presenta così il bilancio ancora provvisorio della lunga “estate culturale” catanese, che – sfidando l’ira di Giove pluvio – prolungherà indicibili godimenti (o patimenti) ai pubblici etnei anche nei giorni d’ottobre, con

Le panchine di piazza Università sono quelle tolte al “Passiatore”, ormai abbandonato

Da qualche giorno, la bella pavimentazione del “passiatore”, storica passeggiata sul mare poco dopo la stazione, è stata deturpata a causa della rimozione delle panchine presenti, successivamente rimontate in piazza Università, con tanto di solita cerimonia celebrativa del sindaco Enzo Bianco. Si tappa un buco, per aprirne un altro. E SUDPRESS HA SCOVATO UN DOCUMENTO INCREDIBILE

Caos rifiuti: le anomalie della gara d’appalto deserta, la manager della Dusty “Bando improponibile, il Comune lo sapeva”

“Mi dispiace avere il ruolo della Cassandra ma io già dalla prima gara andata deserta , avevo cercato di spiegare al Comune che il bando prevedeva dei requisiti specifici e molto esagerati che rendevano impossibile la partecipazione delle imprese del Sud, e non era previsto nemmeno un raggruppamento con le imprese del Nord”. A Parlare è

Mario Rapisardi: si inizia il 18 ma la dirigente avverte “Tante cose non vanno, il Comune dia risposte concrete”

Dovrebbero cominciare giorno 18 le lezioni alla scuola dell’infanzia Rapisardi, ma il condizionale ancora è d’obbligo. “Se entro il 14 non dovessero arrivare le certificazioni sulla sicurezza, come promesso dal Comune, mi riservo il diritto di prendere altre decisioni sull’apertura della scuola” afferma senza mezzi termini la dirigente scolastica, Rosaria Maltese.  “La nostra struttura è molto

Amt, Puccio La Rosa di nuovo presidente: “Mi tremano i polsi”

Ad affiancarlo nel Consiglio di Amministrazione saranno una sua vecchia conoscenza, Raffaella Mandarano, che era stata nel cda con lui fino a gennaio,  e Stefania Di Serio che viene confermata. A deciderlo è stata l’assemblea dei soci convocata proprio oggi

Via del Rotolo: Sudpress non aderisce alla manifestazione del Comune e vi spieghiamo perché

Avevamo deciso di aderire con convinzione alla manifestazione di ieri in piazza Nettuno, promossa spontaneamente da un gruppo di cittadini su facebook, poi saltata per il maltempo. Un’iniziativa che doveva servire, oltre che ad esprimere la vicinanza alla famiglia dell’ispettore Licari, a manifestare l’indignazione contro la recrudescenza dell’inciviltà e del senso di impunità di parte

Pubblicata legge Città Metropolitane: decaduti Bianco, Orlando e Accorinti

Seppur con comodo e in netto ritardo, il governo Crocetta ha promulgato e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, la legge regionale n.17 dell’11 agosto scorso che di fatto ripristina le ex province stabilendo il ritorno alle elezioni dirette dei suoi organi, sindaco metropolitano in testa. La prima conseguenza è che sino alle prossime elezioni torneranno i

Login Digitrend s.r.l