martedì - 22 gennaio 2019

GIORGIA-MELONI-NELLO-MUSUMECI-LUIGI-DI-MAIO-MATTEO-SALVINI-DICHIARAZIONI-COMMENTI-POLITICI-CUPOLA-ANTIMAFIA-SUDPRESS

Operazione “Cupola 2.0”, reazioni e commenti dal mondo politico

L’imponente Operazione “Cupola 2.0”, portata avanti questa notte dai Carabinieri del Comando Provinciale di Palermo, ha comportato l’arresto di 46 persone, riconosciute come i “nuovi vertici della commissione” di cosa nostra. Dopo aver delineato i fatti cerchiamo adesso di mettere ordine tra la miriade di commenti politici che si sono susseguiti in queste ultime ore, allo

Fratelli d’Italia per il made in Italy: manifestazione partecipata ricordando la tragedia di Casteldaccia

Una manifestazione, quella di “Fratelli d’Italia”, totalmente a favore e in difesa delle eccellenze italiane e siciliane, affinchè ottengano la giusta tutela. Emozione e cordoglio poi nel ricordare le vittime della tragedia avvenuta a Casteldaccia, vicino Palermo, a causa del forte maltempo che ha colpito la penisola negli scorsi giorni

Differenziata: la gestione Bianco condanna i catanesi a pagare ancora di più

Oltre allo schifo che c’è per le strade, Catania è anche tra gli ultimi comuni della Sicilia nella percentuale di raccolta differenziata: al 321esimo posto, una vergogna! Quello dei rifiuti, per come ridotto dall’amministrazione Bianco tra gare deserte, “appalti ponte” prorogati, arresti e interdizioni dei più stretti collaboratori del sindaco, è un settore che oltre

CRIAS e IRCAC: protesta a Catania contro accorpamento e la creazione del “super IRFIS”

La nuova Finanziaria del governo regionale prevede l’eliminazione, per far spazio ad un unico soggetto frutto di un accorpamento, di organismi a quanto pare superflui, come vengono considerati gli enti regionali deputati al finanziamento delle piccole imprese e attività cooperative cioè CRIAS e IRCAC. Considerati dai dipendenti che ci lavorano strutturalmente sani ed essenziali, anche se magari da rivedere, la loro difesa è partita

XXIII Giornata della memoria e impegno per vittime innocenti delle mafie: tutto pronto il 21 marzo non solo a Catania

Non solo a Catania mercoledì 21 marzo si celebrerà la XXIII “Giornata della memoria e dell’impegno in memoria delle vittime innocenti di tutte le mafie”. Il capoluogo etneo quest’anno sarà la sede regionale per le celebrazioni in tutta la Sicilia, ma in numerose luoghi saranno promossi eventi per collegare contemporaneamente e idealmente tutte le piazze italiane

AST, dopo lo scandalo dei soldi sottratti dai dipendenti, si dimettono i vertici appena nominati

I nuovi vertici della partecipata regionale, nominati appena una settimana fa hanno rinunciato all’incarico nel momento forse più delicato degli ultimi travagliati anni per l’Ast. Infatti a pochi giorni dall’inizio dell’indagine sui soldi trattenuti da 75 autisti, a quanto sembra, l’azienda rimane senza vertici

Scandalo AST, Lo Schiavo (Fast-Confsal): “Atto da condannare, ma azienda allo sbando”

A pochi giorni dallo scandalo dell’indagine che vede coinvolti metà degli autisti dell’Azienda Siciliana Trasporti (Ast) partecipata della Regione siciliana, che garantisce il trasporto tra i vari comuni, per aver sottratto gli incassi dei biglietti venduti, parla Giovanni Lo Schiavo, segretario regionale Fast – Confsal Sicilia: “L’AST/spa è al collasso, disservizi giornalieri e corse soppresse,

Trasporti Sicilia: Falcone incontra Fast-Confsal e Faisa-Cisal: “245 milioni per nuovi treni. Rilancio dei trasporti isolani”

Acquisto di nuovi autobus urbani ed extraurbani, per una migliore qualità dei servizi, un investimento di 245 milioni di euro per rinnovare le ferrovie. Questi gli impegni che l’assessore regionale alle Infrastrutture e alla Mobilità Marco Falcone, ha assunto nel corso di un icontro con le sigle sindacali Fast-Confsal e Faisa-Cisal, sulla situazione dei trasporti isolani e nello specifico di

Elezioni politiche 2018 in Sicilia: come si vota e i singoli comuni dei collegi etnei

Il 4 marzo 2018 si voterà per l’elezioni del Parlamento italiano, rinnovando contestualmente anche il Governo, dopo lo scioglimento delle camere da parte del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, avvenuto il 28 dicembre 2017. Per la prima volta, la tornata sarà svolta secondo la nuova legge elettorale, il Rosatellum bis che porevede un sistema misto

Ars: chi resta e chi va, dopo gli impresentabili, altri tremori scuotono la nuova giunta

In principio furono gli “impresentabili”, cioè quei candidati alle elezioni regionali, che per condanne pendenti, passate o di parenti e affini, non avrebbero potuto o dovuto essere arruolabili per gli scranni dell’Assemblea Siciliana. Soprattutto appartenenti alla coalizione dell’attuale presidente Nello Musumeci, ma con qualcuno anche tra i 5 Stelle e il PD. Alla fine, molti non furono

Operazione “Double Track”: sgominata enorme rete di narcotraffico tra Catania, Palermo e Cosenza

La Polizia di Stato (Squadra Mobile di Catania, con la collaborazione delle Squadre Mobili di Palermo, Messina e Cosenza) su disposizione della Procura etnea ha arrestato 25 persone. Si tratta dei già detenuti Simone Guglielmino (cl 1993), Antonino Ivano Santangelo, cl.1989),  Salvatore Consolato Coppola (cl.1968), Francesco Troina (cl.1971), Giuseppe Cacciola (cl.1986), Gregorio Cacciola (cl.1958), Giuseppe Elia Giosafatte (cl.1974), noto come “Pinu Elia”, Pasquale Francavilla (cl.1975); dei pregiudicati Domenico

Sospese le “regionarie” del M5S, candidatura Cancelleri in forse?

A deciderlo il Tribunale d Palermo che ha accolto in via cautelare il ricorso presentato da Mauro Giulivi, escluso appunto dalla selezione, a suo dire senza alcuna motivazione. Così a due mesi dalle elezioni del 5 novembre, il rischio che le carte si rimescolino è serio. L’uomo di punta del movimento pentastellato siciliano, nonchè tra i candidati più forti

Regionali: è ufficiale, Musumeci unisce il centro destra

Ufficializzata questa mattina a Palazzo d’Orleans la candidatura alle prossime elezioni regionali per Nello Musumeci che, dopo mesi di incertezze, riesce nell’obiettivo di unificare il centro destra, ricevendo l’appoggio anche di Forza Italia e dei suoi leader storici, l’eurodeputato Salvo Pogliese e gli onorevoli Basilio Catanoso e Vincenzo Figuccia

Maxi sequestro di cocaina: stavolta Cosa Nostra bypassa la ‘Ndrangheta

L’organizzazione internazionale si caratterizzava per il rapporto diretto tra compratori palermitani e venditori sudamericani, per la prima volta senza intermediazioni della ‘Ndrangheta. I provvedimenti cautelari d’urgenza conseguono al sequestro di 110 kg di cocaina di origine colombiana rinvenuti, nei giorni scorsi all’interno di un container, dalle Fiamme Gialle catanesi nel porto di Salerno, nell’ambito dell’operazione narcos.

Combattimenti clandestini, un fenomeno silenzioso che cresce nell’ombra

Branchi di cani che scompaiono, avvistamenti di pit bull in stabili fatiscenti, cani trovati morti nei posti più disparati e un giro d’affari che cresce nel silenzio. Questo è il degradante fenomeno dei combattimenti clandestini. Catania, Palermo e Trapani si distinguono in questo “primato”.

Scandalo Halley: Il M5S chiede chiarezza sull’amministrazione Bianco

Il Movimento 5 Stelle chiede chiarimenti sugli affidamenti alla Halley Consulting Srl, tramite procedura negoziata, da parte del Comune di Catania.

Forestali accusati di tangenti tornano a lavoro

Ritornano in ufficio i forestali che lo scorso ottobre furono arrestati per presunte tangenti pagate dal noto imprenditore agrigentino Massimo Campione

Login Digitrend s.r.l