domenica - 17 dicembre 2017

Terrorismo e Criminalità: le testimonianze di Giovanni Salvi ed Emiliano Abramo

Terrorismo internazionale, criminalità organizzata, traffico di uomini e di migranti. Temi attuali, delicati, forti, per chi si trova in prima linea specialmente. Giovanni Salvi e Emiliano Abramo, svolgono professioni diverse ma vicine, e dal punto di vista della legge, come della solidarietà e del convivere, è importante capire e conoscere come i fenomeni succitati si

“Il vento soffia fortissimo”: intervista ad Emiliano Abramo

Emiliano Abramo, presidente della Comunità di Sant’Egidio, da anni in prima linea nell’aiuto ai più deboli, con l’impegno particolare negli ultimi tempi sull’emergenza migranti, rappresenta con il suo gruppo, uno dei “corpi intermedi”, di cui parla Maurizio Caserta nel libro che presenterà con Aldo Premoli dal titolo “Posting”, il 23 di novembre alle 18 allo Sheraton

L’ultimo libro di Maurizio Caserta e Aldo Premoli prova a spiegare perché “Il vento soffia fortissimo”

Sudpress ha intervistato il professore Maurizio Caserta, presidente M.S.E. ONLUS, che con Aldo Premoli, socio fondatore di Mediterraneo Sicilia Europa ONLUS, presenterà il 23 Novembre, alle 18.30 all’Hotel Sheraton di Catania, il secondo volume da loro scritto, dal titolo “Mediterraneo Sicilia Europa Posting”. Il libro raccoglie le riflessioni che hanno dato impulso alla creazione della Onlus

“CineMigrare – Rassegna internazionale di cinema senza frontiere”. A Taormina il 22 e 23 settembre

“CineMigrare – Rassegna internazionale di cinema senza frontiere”, torna per un secondo appuntamento. La cornice sarà la “Perla dello Ionio”, Taormina. La città che è prepotentemente entrata negli ultimi tempi nel dibattito sul tema dei migranti. La manifestazione si svolgerà all’interno dell’Auditorium dell’IISS Salvatore Pugliatti di Taormina e si articolerà in due giorni (22-23 settembre 2017)

Da migrante a scafista: egiziano arrestato per lo sbarco del 2 settembre

L’uomo, Mohamed Kamel Nasr, classe 1998, di nazionalità egiziana, non aveva legami con ambienti catanesi, ma era collegato a soggetti libici facenti parte di un’organizzazione nordafricana. Aveva vissuto per un lungo periodo di tempo nella “connection house” di Sabrata, luogo di attesa per i migranti che aspettano la traversata. Divenuto persona di fiducia, da potenziale trasportato

San Berillo, la storica “ferita” di Catania rimasta aperta

Un dedalo di viuzze e vicoli, un labirinto di vie fantasma abitate per lo più da prostitute ed extracomunitari, pervase dal tanfo delle fogne a cielo aperto. Non è cambiato quasi nulla da quando si è voluta sradicare la delinquenza con lo sventramento del quartiere, tranne per alcune zone frequentate dalla movida catanese il sabato sera.

“Tre giorni senza frontiere 2017”: la prima giornata dedicata a gioco e integrazione

Quella al Lido Azzurro, è stata la giornata del gioco, dove italiani e migranti hanno imparato a conoscersi meglio, costruendo statue sulla sabbia, tirando funi, giocando ai tamburelli, sorridendo, pranzando insieme, in una parola: integrandosi! Uno dei più noti stabilimenti balneari catanesi si è così riempito di magliette colorate di giovani da più parti d’Italia

Accoglienza e integrazione con “Tre giorni senza frontiere”

“Solidarietà verso il prossimo ed ospitalità”, i concetti espressi da Emiliano Abramo, presidente della comunità di Sant’Egidio e Sebastian Intelisano, che opera all’interno della stessa, per presentare la quarta edizione di “Tre giorni senza frontiere”. Si tratta di tre giornate che vanno dal 9 all’11 agosto caratterizzate da giochi e divertimento tra giovani, allo scopo di

Accoglienza migranti: nuovo bando SPRAR, in “gioco” 4 milioni e mezzo di euro

Nuovo bando di gara del Comune di Catania per aggiudicare i servizi di accoglienza rivolti a 83 soggetti tra minori stranieri non accompagnati e neo maggiorenni per il triennio 2017/2019. Il bando scadrà il 18 settembre 2017 per un valore di appalto, comprendente i tre anni, di oltre 4 milioni e 526 mila euro. Un vero

Commissione Difesa e Sicurezza, Pogliese: “Catania ha raggiunto il limite dell’accoglienza”

Si è svolta a Catania la visita ufficiale della sottocommissione Sicurezza e Difesa del Parlamento europeo (SEDE), con presidente l’europarlamentare polacca Anna Fotyga, di cui fanno parte gli europarlamentari Belet, Frunzulica e l’onorevole Lorenzo Cesa. All’incontro ha partecipato l’onorevole Salvo Pogliese, parlamentare europeo di FI-PPE: “Gli immigrati sbarcati sulle nostre coste sono il 17%in più

Giovani migranti come bestie: arresti a Giarre, indagato dipendente comunale di Catania

“I Farmaci generici sì. Ma non questi qua! Assolutamente no! Per me può buttare sangue..”. Si esprimevano così Giovanni Pellizzeri e Isabella Vitale nel corso di una conversazione intercettata dai Carabinieri della Compagnia di Giarre. L’indagine è sfociata nell’operazione “Camaleonte”, per la quale su disposizione della Procura Distrettuale di Catania, i militari hanno posto ai domiciliari lo

immigrazione-hotspot

Lentini: sì ai centri di accoglienza per migranti ma i cittadini non ci stanno

La problematica dei migranti sta assumendo nuove e preoccupanti dimensioni per i cittadini di Lentini. L’Amministrazione Comunale lentinese ha deciso di aderire al Progetto Sprar per la realizzazione di centri di seconda accoglienza. L’assessore ai Servizi Sociali, Alessandra Cottone, rassicura: “È tutto sotto controllo”

Caporalato a Paternò: la Dia sequestra patrimonio di dieci milioni a imprenditore

E’ Rosario Di Perna, già condannato per altri reati, l’imprenditore agricolo che aveva costituito un’associazione, operante a Paternò e in Romania, preordinata al reclutamento di manodopera rumena per l’impiego nelle campagne paternesi in assenza delle garanzie minime di tutela spettanti ai lavoratori, secondo le forme e modalità del cd. caporalato. L’imprenditore avrebbe anche minacciato e pagato solo

Migranti: la drammatica storia di Aamir

Un viaggio in mare oltre i limiti dell’immaginazione, imbarcazioni sovraffollate di uomini e donne che sperano in un nuovo destino. Sudpress ha incontrato il diciassettenne Aamir, un ospite del centro di prima accoglienza “Don Bosco”, in viale Kennedy, che ci ha raccontato gli aspetti più duri del viaggio intrapreso per arrivare sulle coste siciliane. Organizzazione

Emergenza migranti, nuovo sbarco: tragedia sulla nave Phoenix

Questa mattina al porto di Catania sono arrivati 394 migranti e il corpo di un ragazzino ucciso da un trafficante. A bordo della nave la fondatrice dell’ONG Moas, Regina Catrambone, avrebbe segnalato il drammatico episodio

Migranti: viaggi rischiosi, centri saturi e infinita burocrazia

Continua il viaggio alla scoperta dell’accoglienza e del viaggio: durante la tratta mille pericoli, centri ormai saturi e procedure burocratiche lunghissime e poco chiare, legate alla richiesta di asilo politico. Questi i nodi più ingarbugliati del fenomeno. Il centro di prima accoglienza Don Bosco, in viale Kennedy a Catania, promuove in Senegal il progetto NO

Migranti, solo il 5% rifugiati politici. Pogliese: “L’Europa deve fare di più”

Appena il 5% delle persone arrivate in Sicilia appartengono alle nove etnie indicate dall’UE per il riconoscimento di rifugiato politico: questo il dato rilasciato dalla Commissione Libertà Civili, Giustizia e Affari interni del Parlamento Europeo. In particolare, su 8577 migranti solo 417 sono eritrei o siriani provenienti per lo più da paesi in stato di

Emergenza migranti: Cooperativa Marianella Garcia, fiore all’occhiello dell’accoglienza

Ieri ci siamo occupati dell’aspetto diciamo “tecnico” sull’accoglienza dei migranti minorenni non accompagnati, sui costi e sulla trafila burocratica che questi devono affrontare per rifarsi una vita. Oggi vogliamo concentrarci su un altro lato della medaglia, su quello che succede in una struttura di secondo livello e sul come vengono smistati i minori stranieri non

Migranti: un grosso giro di denaro dietro la disperazione dei minori non accompagnati

In una delle settimane più terribili per gli sbarchi, con migliaia e migliaia di disperati che giungono ogni giorno sulle nostre coste, molti dei quali non ce la fanno, è appena di ieri la notizia di cadaveri di bambini giunti ad Augusta e decine di minori non accompagnati, ci siamo chiesti: quanto costa la retta

Emiliano Abramo, Comunità di Sant’Egidio: “Bisogna lavorare per la pace”

Favorire l’integrazione dei migranti, insegnando ad amare la città di Catania ed il territorio, con opere di volontariato a favore di anziani, disabili, bambini e senzatetto, partendo dai quartieri disagiati. E’ questo il proposito del presidente della Comunità di Sant’Egidio Emiliano Abramo, intervistato da SudPress

Tratta di esseri umani: arrestati fratello e sorella nigeriani

A seguito di lunghe indagini da parte della D.D.A. etnea, la Squadra Mobile di Catania, in collaborazione con il personale di Polizia di Caserta e Foggia, ha arrestato Osatohamwan “Briget” Matthew a Caserta e Osarodion “Jerry” Matthew a Foggia, per tratta di persone e favoreggiamento all’immigrazione clandestina.

Presentazione di “Quel che resta oltre il buio” di Massimo Polimeni

Lo scrittore e giornalista catanese Massimo Polimeni, ha presentato al “Palazzo della Cultura” il suo secondo romanzo. Una storia che colpisce per i temi trattati, di grande durezza, ma molto ben narrata, che consente al lettore di “vedere”, leggendo il libro, quei luoghi siciliani tanto cari all’autore e avvicinarsi al disagio dei personaggi.

immigrazione-hotspot

Immigrazione e polemiche: in Sicilia sorgeranno due nuovi hotspot

Mineo e Messina le sedi prescelte. L’apertura di questi due nuovi centri per l’identificazione dei migranti è una novità importante in Sicilia. E, come prevedibile, immediatamente divampano le polemiche.

Login Digitrend s.r.l