giovedì - 21 settembre 2017

Arrestato ex sindaco di Vittoria Giuseppe Nicosia ed altri 5: rapporti politica-mafia

Un altro campione dell’antimafia finisce nei guai. Per mafia. La Guardia di Finanza ha posto agli arresti domiciliari oltre all’esponente del Partito Democratico anche il fratello Fabio, attualmente consigliere comunale. Ai domiciliari anche Giombattista Puccio e Venerando Lauretta. IN AGGIORNAMENTO  

Violenza a Trecastagni: “ho fatto una minchiata”, il boscaiolo pentito non ricorda bene ma ammette le sue colpe

E’ pentito il giovane boscaiolo ventiseienne che ha abusato della guardia medica di Trecastagni. “Ho fatto una minchiata” avrebbe detto al momento in cui i carabinieri lo hanno fermato, subito dopo la violenza. Per lui il pm Alessandra Tasciotti, nel corso dell’udienza che si è tenuta davanti al Gip Pietro Currò, ha chiesto la misura cautelare

Choc a Bronte: maltrattamenti casa di riposo, indagato un sacerdote

Il PM Rosanna Molè ha chiesto al GIP Giovanni Cariolo di portare a processo con pesantissime accuse il sacerdote Luigi Minio, classe 1930, Presidente della Fondazione “Istituto San Vincenzo de’ Paoli – Padre Marcantonio“, meglio noto come “Ospizio dei vecchi di Bronte”. Con lui indagate altre 4 persone dipendenti dell’istituto che è ente ecclesiastico. Ben

Mario Rapisardi: quinte classi alla Carducci, i genitori “modifiche ai locali, presto il rientro”

Dopo la protesta di alcuni genitori contro la dirigente scolastica Rosaria Maltese per aver dislocato le classi quinte alla Carducci, senza a detta loro considerare le difficoltà delle famiglie, a partire da questa mattina i bambini dell’ultimo anno svolgeranno le lezioni proprio alla Carducci. Tuttavia, con una promessa da parte della dirigente scolastica: fare rientrare al più presto

Università, annullata dal CGA la ripetizione dei colloqui selettivi per Direttore Generale

Il Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana, con ordinanza n.641/2017 emessa nella seduta di mercoledì 13 settembre, ha riformato il provvedimento cautelare del TAR sezione di Catania (ordinanza n.510 del 20 luglio scorso) relativo al ricorso promosso dal dott. Lucio Maggio avverso gli atti della procedura per il conferimento dell’incarico a tempo determinato

Stuprata nella notte medico di guardia a Trecastagni

La professionista 50enne madre di due bimbi ha subito l’aggressione intorno all’una di notte e rimasta sotto sequestro per oltre 2 ore. Arrestato il presunto criminale, un 26enne del luogo. Si ripropone il tema ormai drammatico della totale mancanza di sicurezza per alcuni servizi essenziali. La vergogna delle caserme chiuse e del 112 che rinvia

Caos alla Mario Rapisardi: primo giorno di scuola tra proteste e polemiche

Alcuni genitori delle classi quinte non hanno fatto entrare a scuola i loro figli per protestare contro il modo di agire della dirigente scolastica Rosaria Maltese. La mancanza di comunicazione con le famiglie e le difficoltà logistiche che comporterebbe il trasferimento di alcune classi alla Carducci, per motivi di sicurezza, sono i punti fortemente attaccati

Arrestati 5 rapinatori a Giarre, tra loro il nipote del capoclan dei “Carateddi”

I pregiudicati Salvatore Bonaccorsi (classe 1989), Salvatore Calvagna (classe 1983), Salvatore Giuffrida (classe 1986), Giovanni Trovato (classe 1989), e Moustapha Serigne Diop (classe 1968), cittadino senegalese, sono stati arrestati ieri in tarda serata dalla Polizia per rapina aggravata, insieme ad altri soggetti ancora da identificare, ai danni di alcuni cittadini cinesi di Giarre

Violenze in discoteca: Primo Consumo “episodi in crescita, noi parte civile nel processo Galvagno”

Sudpress negli ultimi giorni si è occupato del problema delle liti in discoteca, anche alla luce dei recenti episodi che si sono verificati e che purtroppo continuano a verificarsi in Italia. Abbiamo anche chiesto l’opinione di uno storico buttafuori e di un gestore di locali della movida catanese. Adesso, in particolare sulla vicenda del pestaggio

“I bambini sono sempre bambini”: anche con un sms possiamo farli stare meglio

Proprio quando non stanno bene i bimbi della nostra comunità possono trovare conforto nell’essere curati in luoghi più adatti a loro. Lo splendido progetto della onlus catanese LAD è ormai alle battute finali e l’edificio che li potrà ospitare quasi pronto. Occorre un ultimo sforzo, sino al 9 di ottobre sarà possibile contribuire inviando un

Login Digitrend s.r.l