sabato - 17 febbraio 2018

La favola del museo Egizio a Catania: Gentiloni “bellissimo”, Sgarbi “suggestione, non ci sono i reperti”

“Aprire una sezione a Catania del museo egizio? Non so cosa voglia Gentiloni, si puo’ dire di si’ a questa suggestione, ma ciò presuppone che ci sia un fondo di opere”. Un commento al vetriolo, quello di Vittorio Sgarbi, noto critico d’arte e assessore regionale ai Beni Culturali nella nuova giunta di Nello Musumeci, all’affermazione del premier

Dal Duomo a Sant’Anna e ritorno: i disagiati in protesta rientrano, ma senza risposte

Avevano lasciato il Duomo appena qualche giorno prima di Sant’Agata, per consentire lo svolgimento della festa in sicurezza. Da allora hanno dormito nella vicina chiesa di Sant’Anna, insieme ai loro bambini. Sono “i disagiati della Cattedrale”, così ormai sono conosciuti, circa 18 nuclei familiari di San Giorgio, Librino e Pigno, tra i quartieri più poveri della città.

“Tonfo” Gioeni: il cantiere infinito che doveva durare sei mesi, oggi compie un anno

Dopo innumerevoli rinvii della chiusura del cantiere che sta facendo impazzire la città, è già un anno che sono cominciati i lavori, che sarebbero dovuti durare solo sei mesi, per la realizzazione della “monumentale fontana” del Tondo Gioeni, dopo l’abbattimento  del cavalcavia nel 2013. Da qualche giorno gli sparuti operai al lavoro hanno piantato alcuni alberelli lungo il muraglione e

La città si mobilita per il recupero di piazza Pilo, in degrado da tempo

Punto d’incontro di ragazzi e zona di passaggio che collega viale XX Settembre a via Monserrato, la centralissima piazza Rosolino Pilo fino alla scorsa settimana era in stato di abbandono e deturpata da rifiuti. Le condizioni di quella che dovrebbe essere un’area verde in pieno centro non sono passate inosservate a cittadini e volontari dell’associazione Nuova Agropoli, attiva

Nuove fioriere in piena via Etnea, i commercianti: “Inutili e pericolose”

Le presunte barriere anti terrorismo piazzate dal Comune di Catania in piena via Etnea, agli incroci più importanti, e già colpite purtroppo da qualche spericolato guidatore notturno, sono giudicate pericolose e inutili da commercianti e passanti. I primi in particolare, propendono nettamente per la mancanza totale di reali vantaggi sia a livello di traffico che di

Pronto soccorso: dopo Vittorio Emanuele e Garibaldi, attese troppo lunghe anche al Cannizzaro

Lunghissime attese e sporcizia non indifferente sono i problemi con cui le persone sono costrette a fare i conti al pronto soccorso dell’ospedale Cannizzaro. I pazienti: “Si aspetta delle ore prima di essere visitati, il reparto, bagni compresi, è sporco e appena chiedi qualcosa al personale o si verifica il minimo problema, si infastidiscono”

Trasporti Sicilia: Falcone incontra Fast-Confsal e Faisa-Cisal: “245 milioni per nuovi treni. Rilancio dei trasporti isolani”

Acquisto di nuovi autobus urbani ed extraurbani, per una migliore qualità dei servizi, un investimento di 245 milioni di euro per rinnovare le ferrovie. Questi gli impegni che l’assessore regionale alle Infrastrutture e alla Mobilità Marco Falcone, ha assunto nel corso di un icontro con le sigle sindacali Fast-Confsal e Faisa-Cisal, sulla situazione dei trasporti isolani e nello specifico di

Festa di Sant’Agata: sempre più lenti i tempi di rientro

Nel 2011 si registrò il record di durata dei festeggiamenti. Il busto della Santa rientrò in Cattedrale alle 12.45 circa del 6 febbraio, con largo ritardo rispetto alle previsioni. Ma di anno in anno i tempi si allungano, e durante questa edizione della festa, complice anche la pioggia incessante dal pomeriggio del 5, la processione ed

Garibaldi Nesima: lunghe attese e bimbi al freddo al pronto soccorso pediatrico

E’ di appena due giorni fa la notizia della morte al Garibaldi Nesima, di una bimba di appena due anni per via dei postumi di un’infezione virale, almeno così si è appreso. A prescindere dalla cause di questa tristissima notizia, siamo andati a dare un’occhiata al pronto Soccorso pediatrico e mentre c’eravamo, anche ad altri reparti

Sant’Agata, anno nuovo e sempre gli stessi inutili vecchi divieti

Come accade ormai da alcuni anni, in prossimità dell’inizio delle festività Agatine, il Comune diffonde le consuete ordinanze “intimidatorie”, per scoraggiare il trasporto di ceri accesi, l’utilizzo di bombole da parte dei venditori ambulanti e la vendita lungo tutto il percorso di bevande in bottiglia. In realtà, salvo clamorose smentite, anche quest’anno tutto resterà come

Il Comune conferma sei legali esterni per il 2018: sono i soliti. Ma chi li sceglie?

Il sindaco Enzo Bianco, ha riconfermato anche per per il 2018, gli ormai fissi quattro legali esterni del Collegio di Difesa del Comune di Catania, i nomi sono ben noti: Daniela Bolognino, Pietro Paterniti, Giovanni Grasso e Mario Libertini. Inoltre sono stati nominati Segretario del Collegio l’avvocato Anna Rita Liuzzo e Walter Perez, per la Direzione

Garibaldi vecchio: ancora attese e lamentele, domani apre la nuova area “Codici verdi”

Pronto soccorso affollato e “frequentato” soprattutto da persone molto anziane che attendono il loro turno sulla sedia a rotelle, vicino alle porte dell’ascensore o alla porta d’uscita, uno dei bagni è guasto, la pulizia lascia a desiderare e in alcune strutture ci sono zone con segni di degrado: queste sono le condizioni dell’ospedale Garibaldi in piazza

Elezioni politiche 2018, i grandi esclusi tra promesse, bugie e rinunce

E’ una campagna elettorale “sui generis” quella che si apre ufficialmente con la presentazione delle liste di ieri sera. Doveva esserci un ricambio in un certo senso anche generazionale, avevano promesso i leader dei partiti. Ma più che un cambio una vera e propria rivoluzione, con nomi eccellenti sacrificati sull’altare del “nuovo” di garanzia che

Benvenuti al Vittorio Emanuele, tra scarsa sicurezza e strutture vecchie

Interi corridoi con buchi nelle pareti, crepe e muri con aloni di muffa che perdono ampie parti di intonaco, strutture esterne logore, neon senza coperture e aree dove non c’è nessuno e potrebbe entrare facilmente chiunque. Ecco quello che si trova al “Vittorio Emanuele”, l’ospedale in via Plebiscito, al confine con il quartiere popolare di San

Shell Eco Marathon: l’Università di Catania ci riprova con un nuovissimo veicolo

Un veicolo avveniristico con la quale i ragazzi cercheranno di percorrere la maggiore distanza possibile con un litro di carburante o l’equivalente di un kWh di energia. Il team universitario catanese si misurerà nuovamente con la concorrenza in uno dei più celebri concorsi internazionali dedicati al mondo dell’alta efficienza energetica: lo Shell Eco Marathon, creata dal

Cinque borse di studio dall’ERSU su temi della Shoah nel “Giorno della memoria”

“Per contrastare il negazionismo mai spento e il minaccioso diffondersi di movimenti neonazisti la memoria storica va gelosamente preservata affinché non possa più ripetersi l’orrore della Shoah”. Questo il tema della 5° edizione del “Giorno della memoria” organizzata dall’ERSU, che ha messo a concorso cinque borse di studio sui temi degli orrori che sconvolsero il

Aggressione ispettore Licari, il fratello Matteo e “Il Fuori Coro”: “Il Comune doveva sostenerlo e gli ha ridotto anche lo stipendio”

Ci si ricorda ancora dell’orribile foto del sindaco Bianco sorridente con i familiari del povero vigile ancora in coma. A distanza di 5 mesi la triste realtà che spazza ogni sorriso ebete: l’iniziativa de “Il Fuori Coro”, associazione nazionale formata dagli appartenenti alla Polizia Municipale e Locale, va di pari passo con quanto chiesto dalla famiglia

Palestra Lupo, da stazione per le corriere a centro culturale e di aggregazione: ma il Comune dov’è?

Realtà di aggregazione sociale e condivisione culturale: ecco cos’è oggi la palestra Lupo, uno dei luoghi simbolo degli immobili abbandonati, “salvato” dai cittadini, senza l’aiuto delle istituzioni. Dagli anni 60 fino a oggi questo posto ne ha viste tante: prima stazione per le corriere, poi palestra di scherma e ancora luogo abbandonato e ricovero di senza tetto fino

Candelora d’oro a Fiorello. Arcidiacono: ”Festa di Sant’Agata snaturata, Bianco la utilizza per celebrare se stesso”

“Come quella di nominare un dirigente del suo partito a presidente del comitato dei festeggiamenti, la scelta dello show man Fiorello per la candelora d’oro appare più dettata dal desiderio del Sindaco Bianco di celebrare se stesso, che un sincero omaggio alla Patrona Agata e ai suoi devoti” scrive Sebastiano Arcidiacono, in una nota in

Città Metropolitana: PEG non approvato, Dell’Ombra (Cnl-Asbel) “rischio paralisi per l’ente”

Il documento del Piano Esecutivo di Gestione, non sarebbe stato ancora firmato dal sindaco Bianco non consentendo così ai lavoratori di espletare alcuni dei servizi essenziali dell’ente. Antonio Dell’Ombra, segretario Cnl – Asbel, afferma: “Senza l’approvazione di questo documento, i dirigenti non hanno le risorse per gestire i servizi a loro affidati. A livello amministrativo ma non solo,

Progetto “LaCittàXlaCittà”: il 28 gennaio “Nuova Acropoli” e i cittadini riqualificheranno Largo Pilo

Domenica 28 gennaio grazie all’associazione “Nuova Acropoli” ideatrice dell’idea, Largo Rosolino Pilo Dalle 9:00 alle 13:00, sarà oggetto delle cure di volontari e cittadini che vogliono essere parte attiva nella realizzazione di una Catania migliore, in questo caso, facendo un’area verde della nostra città. I lavori di manutenzione straordinaria previsti sono: la pulizia ecologica dell’area, la pitturazione delle recinzioni,

Aeroporto Catania, Air Malta inaugura nuovo volo diretto per Vienna

Lo scalo aeroportuale di Catania si arricchisce di una nuova tratta diretta, grazie ad Air Malta che ha inaugurato il collegamento tra l’aeroporto etneo e Vienna, programmato per due volte alla settimana. Questa rotta rappresenta il ritorno della compagnia tra i voli intraeuropei e consente un passo ulteriore verso la crescita del gruppo maltese, come

“Chiediamo dignità”: l’appello dei residenti di Via Pirandello

L’ennesima legittima nota del comitato cittadino di Vulcania ci segnala alcuni problemi che persistono ormai da anni nella zona di via Pirandello, tra le via Vincenzo Giuffrida e Torino. La via si aggiudica il triste “primato” delle zone degradate nel quartiere Borgo-Sanzio. I cittadini non ci stanno e lanciano una petizione contro l’indifferenza dell’Amministrazione Comunale

Login Digitrend s.r.l