giovedì - 12 dicembre 2019

Camera di Commercio, ecco gli “indispensabili” pareri legali da 10.000 euro. Di soldi pubblici

La prima domanda: ma con i loro soldi privati i signori componenti della Giunta della Camera di Commercio del Sud Est Pietro Agen, Salvatore Politino, Riccardo Galimberti, Salvatore Guastella, Filippo Guzzardi, Giovanni Pappalardo e Vincenza Privitera avrebbero pagato quasi 10 mila euro per questi pareri? E la Seconda domanda: ma perchè al momento di deliberare la

SAC Service: CdA gratuito ma “rimborsato”

La SAC Service è una società interamente controllata dalla SAC Aeroporti di Catania a sua volta sottoposta alla direzione e controllo della Camera di Commercio del Sud Est che, dall’insediamento nel settembre 2017 della governance presieduta da Pietro Agen le ha imbottite entrambe di propri “riferimenti”, trasformandole in veri e propri “poltronifici” utili ad allargare

camera-di-commercio-di-catania

ConfCommercio, ConfEsercenti, Coldiretti e CIA aumentano le tasse camerali alle imprese catanesi, ragusane e siracusane

La Camera di Commercio “colpisce ancora”. Durante la riunione del Consiglio Camerale, presieduta l’altro ieri pomeriggio dal noto Pietro Agen è passata la proposta di aumentare del 70% il tributo camerale. Tradotto? Un aumento delle imposte sulle imprese del territorio. Ad opporsi solo i consumatori del CODACONS, ConfIndustria, ConfCooperative e CNA, che abbandonano l’aula al momento

CamCom Sud Est, i Consumatori disertano il Consiglio: “Si chiarisca la posizione di Agen”

La durissima pregiudiziale formalizzata dall’avvocato Elisa Di Mattea, esponente del CODACONS e rappresentante dei consumatori in seno al consiglio della Camera di Commercio del Sud Est, pone un serio problema ai singoli consiglieri che adesso dovranno assumersi la responsabilità personale di proseguire nei lavori con il rischio di essere travolti da una vicenda che non

I soldi pubblici della CamCom alla famiglia Agen addirittura con le “scatole cinesi”…e se lo fanno per 15 mila euro…

Con quello che abbiamo scoperto e stiamo per raccontare avremmo potuto tirare per almeno altre 4 puntate, ma abbiamo deciso di condensare tutto, contro i nostri interessi editoriali di fare più clic possibili, perché crediamo fermamente che con quanto dimostrato documentalmente il signor Pietro Agen non possa stare un solo minuto in più alla guida

Il “Caso Agen” approda in Parlamento. Il deputato Cantone: “Troppe anomalie”

Si alza il livello dell’attenzione su quanto sta accadendo alla Camera di Commercio del Sud Est di cui adesso dovrà occuparsi la Camera dei Deputati ed il governo che dovrà risponderne. Stavolta, dopo i contributi pubblici concessi ai suoi familiari e pareri legali già trasmessi alla Corte dei Conti, il faro viene acceso dal deputato

Camera di Commercio, il deputato 5Stelle Cantone: “Chiariscano la gestione del denaro”

Si alza l’attenzione su una gestione che appare ancora più critica nel momento in cui è stato messo all’ordine del giorno dell’assemblea l’aumento del 50% (più un altro 20%) del contributo imposto alle imprese, facoltà che viene consentita dalla legge solo alle Camere in pre dissesto, con ciò di fatto confessando il disastroso stato finanziario

Camera Commercio Sud Est: consumatori sfiduciano presidente pro tempore Pietro Agen

Aumentano le insofferenze per la gestione a dir poco padronale del mondo che ruota intorno alla super camere di commercio del Sud Est che riunisce quelle di Catania, Ragusa e Siracusa. Ed è proprio da Siracusa che sono arrivate nelle ultime ore le denunce più pesanti provenienti addirittura dall’ambiente di riferimento dello stesso presidente pro

I soldi della Camera di Commercio al “Gruppo Agen” e il falso confessato su FB

Non c’è che dire, per un giornale d’inchiesta gente come la famiglia Agen se non ci fosse bisognerebbe inventarla: ogni volta che aprono bocca in divertentissime “interviste” (chiamiamole così) o scrivono qualcosa su FB si apre un mondo. L’ultima è una sorta di replica che Vasco Agen, figlio di Pietro presidente della Camera di Commercio

Camera di Commercio: 10 mila euro per due pareri legali sullo stesso argomento. E ci piacerebbe tanto leggerli…

Per la precisione si tratta di 9 mila 513,80 euro di soldi pubblici a valere sul bilancio della Camera di Commercio. Certo, in confronto a quello di cui abbiamo già scritto e di quello che abbiamo scoperto e scriveremo nei prossimi giorni, possono apparire quasi una banalità. Invece è proprio un’enormità, comunque la si giri…

CamCom/Aeroporto, si stanno innervosendo troppo: velenoso attacco di Agen al presidente Musumeci

Ci sarà un motivo per cui sono sempre più nervosi, quasi come si toccasero “cose loro” e non beni e denari pubblici che meriterebbero qualche attenzione in più. Infatti, occupano in maniera più o meno rocambolesca ruoli pubblici ed escono di testa. Sinora gli unici beccati a dare incarichi, assunzioni, affidamenti e soldi pubblici ad

La Camera di Commercio, il contributo all’associazione della famiglia Agen e i bonifici…alla famiglia Agen

A volte le cose più interessanti nascono da un “nonnulla”, magari ascoltando una specie di “intervista” con dichiarazioni strampalate che incuriosiscono inducendo ad approfondirle. Abbiamo già scritto di un contributo pubblico di 15 mila euro che la mega Camera di Commercio del Sud Est presieduta dall’assonnato Pietro Agen ha concesso ad una associazione privata presieduta dal

ConfCommercio: Pietro Agen, il complotto sventato contro il presidente Sangalli e la “TANGENTE DA TRE MILIONI DI EURO L’ANNO”

I circa 2 minuti di monologo di Pietro Agen che pubblichiamo oggi fanno parte di una più ampia intervista raccolta presso la sede della ConfCommercio di Catania, via Mandrà 8 (e vedremo quanto è “familiare” questo indirizzo) lo scorso marzo e l’avevamo cestinata perché ci era sembrata troppo banale, con i soliti slogan autoreferenziali sempre

Quando predicano male e razzolano peggio…

Le nostre valutazioni sono ormai note e lo saranno ancora di più nei prossimi giorni, questa è solo un boutade che spieghiamo per i non avvezzi: il figlio Vasco (come sappiamo beneficiario di contributi della Camera di Commercio di cui il padre è presidente) attacca su FB Di Maio ed il governo centrale (e ci

Ma perché con i soldi pubblici SAC e Camera di Commercio finanziano un convegno di diritto del lavoro? A Taormina poi…

Dopo il contributo di ben 15 mila euro di soldi pubblici “concesso” dalla Camera di Commercio all’associazione della famiglia Agen gestita dal figlio Vasco, (che tra l’altro come vedremo non sono serviti a rendere un buon servizio all’immagine dell’Etna), segnaliamo un altro interessante contributo, stavolta per complessivi 20 mila euro (sempre di soldi pubblici parliamo

CamCom: Pietro Agen massone, prefettura investe il presidente della regione per verificarne legittimità

L’associazione dei Consumatori CODACONS ha segnalato alle autorità competenti la circostanza che l’attuale presidente pro tempore dell’ente pubblico Camera di Commercio del Sud Est, Pietro Agen (lo stesso che sta trattando la vendita della SAC-aeroporto di Catania dove lavora un suo nipote diretto, che ha fatto dare 15 mila euro di soldi pubblici ad un’associazione

Camera di Commercio: il presidente Agen sconosce la legge e nasconde documenti…che lo riguardano

La storia che stiamo per raccontare è molto semplice, ma chi legge questo giornalucolo si è già reso conto che si sta complicando, e di molto. Potrebbe essere la solita storia di “ignoranza, tracotanza e arroganza al potere”, abusi, spreco di risorse pubbliche, familismo, interessi privati, inadeguatezza, incapacità…ma vedrete nei prossimi giorni che c’è molto

Camera di Commercio: i soldi (PUBBLICI) all’associazione della famiglia…AGEN

Cominciamo a capire perché, in barba al principio di trasparenza, le delibere assunte dagli amministratori pro tempore della Camera di Commercio del Sud Est (Catania, Ragusa e Siracusa) dopo appena una settimana di pubblicazione letteralmente spariscono…

Aria pesante in Camera di Commercio SudEst: dipendenti in rivolta e nuova diffida della consigliera Di Mattea

Si alzano i toni e diventano ufficiali e molto concrete le perplessità che stanno crescendo intorno alla gestione dell’importante ente pubblico, e stavolta non si tratta degli scontri di potere tra fazioni contrapposte che hanno caratterizzato gli ultimi anni. Ad uscire allo scoperto in maniera plateale proprio quelli che meglio di tutti conoscono le dinamiche

La Camera di Commercio del SudEst tra debiti e poltrone: e scatta l’atto ispettivo

Le “poltrone”, lo abbiamo visto anche recentemente con il caso Sac Service, continuano ad auto assegnarsele, addirittura producendone anche quando non occorrerebbero, tra consiglieri della stessa Super Camera che si incollano nei vari consigli di amministrazione delle svariate società che controlla, a loro volta fucine incontrollate di appalti milionari, gestione di personale e consulenze a

La Camera di Commercio SudEst il nuovo poltronificio catanese? Il caso SAC Service

Riceviamo e pubblichiamo una segnalazione confidando in una pronta replica e precisazione cui daremo ovviamente il giusto spazio. Quanto sostenuto è di sicura rilevanza e da alcune ulteriori informazioni ci risulta in effetti convocata per le ore 11 di questo martedì 27 agosto l’assemblea dei soci della SAC Service srl, una società pubblica che gestisce

Camera di Commercio SudEst: TRASPARENZA ZERO

L’unica cosa che si sa è che l’attuale governance vuole vendersi l’aeroporto dei catanesi, (ricevuto in dote per legge senza metterci una lira): una storia ancora tutta da capire e scrivere. Un’altra operazione che sembra in cantiere la rilevazione, per trasformarlo in “ente fiera”, del Centro Commerciale all’Ingrosso di Bicocca, un investimento privato che pare

Osservatorio sulla Camera di Commercio: Lucio Maggio presidente e parte la prima “riflessione”

Con un lungo comunicato, che pubblichiamo integralmente, di sabato 14 giugno dal titolo “NOMINE SAC E CERVELLI IN FUGA. L’ENNESIMA OCCASIONE PERDUTA” si annuncia l’avvio dell’attività del neo costituito “Osservatorio Indipendente sulla Camera di Commercio del Sud Est Sicilia” che ha eletto come presidente il giurista Lucio Maggio, già Direttore Generale dell’Università di Catania: nomina

Login Digitrend s.r.l