“Non so chi sia il dirigente scolastico che con i tanti problemi che le scuole di oggi vivono quotidianamente per far fronte alla carenza di personale docente e non docente, ad aule sempre meno degne di tal nome, a programmi formativi anni luce dal resto delle scuole europee, abbia trovato il tempo per vietare la preghierina a scuola ai bimbi dai 3 ai 10 anni e per rimuovere dall’istituto le immagini sacre. Credo che il ministro Fedeli debba dare una risposta immediata e senza giri di parole, per fare chiarezza su questa vicenda e sulle interpretazioni di un parere dell’Avvocatura dello Stato che rischia di creare un solco sempre maggiore tra cittadini e, appunto, lo Stato” afferma il deputato siciliano di F. I. Basilio Catanoso, sulla vicenda della scuola palermitana da cui sono state tolte le immagini sacre e impedito ai bimbi la recita della preghiera.