L’estate catanese è stata ricca di iniziative culturali e si avvia alla conclusione con un altro imperdibile appuntamento. Dopo i 250 artisti radunati da Wondertime, adesso con il Sicily Magic Fest in arrivo oltre 30 illusionisti siciliani e non solo che per 9 giorni renderanno Catania la città più magica d’Italia

L’idea è del catanese d’adozione Dimitri Tosi, ai più conosciuto come Mago Dimis. L’evento si chiama Sicily Magic Fest e per nove giorni riempirà le giornate dei siciliani con spettacoli, mostre, laboratori e masterclass sull’illusionismo e la prestigiazione.

“La Sicilia è una terra magica, per i suoi paesaggi, per la sua cultura millenaria, ma anche per i numerosi artisti che dell’illusionismo hanno fatto la loro passione e il loro lavoro”, ci racconta il Mago Dimis.

dimitri tosi mago dimis gianni loria sicily magic fest“Mancava un evento che li mettesse insieme e spesso paghiamo il prezzo di essere abitanti di un’isola: le difficoltà logistiche a volte ci penalizzano nella presenza ad eventi nazionali, ma anche nel poterci presentare al grande pubblico delle tv. Ho ideato il Sicily Magic Fest per far sentire che la Sicilia magica c’è ed è ricca di artisti di valore“, prosegue.

Il calendario del Sicily Magic Fest è fittissimo: “Ogni giorno ci saranno show diversi con tantissimi artisti provenienti da ogni angolo della regione. Vuole essere un evento dedicato al grande pubblico, alle famiglie, ai bambini e ai giovani. Non sono più i tempi di Silvan e dei grandi illusionisti nei varietà, anche se la magia ha continuato ad essere presente in tv tra talent e programmi comici. In tanti poi in questi anni, grazie a YouTube, hanno riscoperto la prestigiazione e hanno iniziato a giocare con mazzi di carte e monete”.

“Lo scarto? Il mago non è solo un esecutore di numeri. È un artista a tutto tondo. Il trucco è solo il 10% di uno spettacolo: lo spettacolo è fatto di musica, interpretazione, presenza scenica, personalizzazione del numero e contatto col pubblico. E questo è impossibile da apprendere su YouTube. Registrare e montare un video è cosa diversa dal presentare lo stesso numero dal vivo, davanti ad una platea”.

L’obiettivo del Sicily Magic Fest – prosegue il Mago Dimis – è riportare l’illusionismo al centro degli eventi culturali regionali: la Sicilia è da sempre fucina di grandi artisti della prestigiazione e solo continuando a tramandare quest’arte la nostra regione potrà continuare a sfornare nuovi talenti”.

Si comincerà quindi il 31 di agosto con un Galà di apertura che vedrà la presenza del mago comico televisivo Francesco Scimemi come special guest: riceverà il premio Sicilian Illusionist Award e condividerà il palco con altri  tre prestigiatori siciliani. Ad alternarsi in scena ci saranno i catanesi Francesco Giuffrida e Max Licandro e il palermitano Roberto Lo Nigro in arte Sathor.
Si continuerà il 1° di settembre con Daniele Civello, vicepresidente del Club di Novara e poi ancora David Magic Davide Collura, Armando Calabrese, Loris Amato, il Mago Charlie Mario Bertino, la Maga Benny Benedetta Bottaro,  il Mago Clap Carmelo Faraci, Mago Patacca Gianluca Filippi e Giovanni Cricchio.
Per concludere con il Gran Galà finale l’8 di settembre: “Accanto a me sul palco – prosegue il Mago Dimis – ci saranno Buatta Carmelo Alati, Alessandro Caramanno e Marco Duca. Special Guest della serata Mago Antoine Antonio Lombardo, figlio del grande illusionista siciliano Goldin recentemente scomparso e Gianni Loria, presidente del Club Magico Italiano”.

Ma in mezzo ci saranno anche mastercalss di avviamento alla prestigiazione, corsi di magia per bambini e laboratori a tema magia. Ad accogliere gli spettatori ci saranno due mostre: “I grandi illusionisti di sempre”, la mostra fotografica dedicata agli artisti che hanno reso grande e che hanno innovato l’antica arte della prestigiazione. Da Bartolomeo Bosco a Tony Binarelli, passando per Goldin: un viaggio tra storia e contemporaneità dentro un’arte che continua a stupire. E “Error – La scienza dell’illusione”: cose che sembrano ma che non sono, scherzi che la mente ci gioca. Lo scienziato pazzo del LUDUM – Science Center Catania Daniele Abate al Sicily Magic Fest, con la sua folle razionalità per spiegarci scientificamente come le illusioni giocano quotidianamente con la nostra percezione.

E poi ci sarà chi ha trasformato l’illusionismo in servizi per aziende e privati, come Walter Klinkon, triestino, che porterà il suo “Al di là dei trucchi”: usando la magia, una metafora potente che ti insegna a credere profondamente in te stesso e ad amare la vita degli altri così, come ami la tua. O come Renato Cotini, napoletano, che porterà al Sicily Magic Fest il suo corso “Sedurre con la magia”.

A presentare gli spettacoli sul palco si alterneranno tre donne, tutte giornaliste catanesi: il direttore di SUD Lucia Murabito, la giornalista de La Sicilia Pierangela Cannone e la speaker di RGS Vittoria Marletta.

Ad occuparsi dei piccoli ospiti, in area kids sarà lo staff di Eventrix. Ma nel corso dell’evento ci sarà anche un pomeriggio dedicato alle attività organizzate da KidsTrip.

L’evento si svolgerà alla GAM – Galleria d’Arte Moderna del Comune di Catania sita in via Castello Ursino 26 dal 31 agosto all’8 settembre ed è stato reso possibile grazie al supporto dell’AMT, di Flazio.com, di Arti Grafiche EtnaPC Castle, del Fenapi Service Pellegrino, del B&B Casa Valeria e della pizzeria Giaca di Viagrande.

Il programma è consultabile sul sito ufficiale dell’evento mentre le prevendite dei biglietti sono disponibili sul circuito CTBOX.