Serie B

catania-tp

Catania parte male ma nella ripresa travolge il Trapani (4-1)

Il derby siciliano lo vince il Catania che sorpreso in avvio di gara dall’ex Terlizzi, si sveglia nella ripresa e travolge gli ospiti rifilando il poker. Schiavi doppietta, autogol di Terlizzi e poi Castro gli autori dei gol rossazzurri. Pomeriggio fantastico al Massimino con spettacolo in campo e sugli spalti visto che le due tifoserie sono gemellate. Il Catania imbrigliato da Cosmi nel primo tempo ha scagliato le sue frecce solo nella ripresa spinto dai 17 mila del Massimino. Dieci minuti micidiali per il Trapani che è crollato di schianto. Il Catania poi si è limitato a controllare le rare sfuriate granata chiudendo il match in superiorità numerica per l’espulsione del trapanese Ciaramitaro. Nel giorno più importante del Catania si registra la terza vittoria consecutiva per i rossazzurri che da stasera non sono più in zona retrocessione.

Cronaca-E’ un Catania molto offensivo quello messo in campo dall’inizio da mister Marcolin. Nel 4-3-1-2 ha trovato posto anche Castro che ha giocato come a Varese da trequartista con Rosina a sinistra a centrocampo. Conferme poi in difesa e in attacco con Calaiò e Maniero assaltatori offensivi. Gillet si è ripreso la maglia da titolare con Terracciano in panchina. Il tecnico del Trapani Cosmi ha cambiato qualcosa in avanti: Falco trequartista dietro Abate e Malele. Terlizzi, ex di turno, in campo nonostante qualche problemino fisico. Perticone preferito a Lo Bue. In avvio il Trapani sorretto dal regista Scozzarella libero in mezzo al campo ha spinto. Alla prima occasione ospiti in vantaggio: fallo di mano di Rinaudo dentro l’area e l’arbitro ha decretato il rigore. Terlizzi infallibile dagli undici metri col mancino ha spiazzato Gillet. Catania non pervenuto fino al 15’ minuto. Rossazzurri poco aggressivi su Scozzarella e Falco e il Trapani è riuscito a giocare con disinvoltura. Primo acuto del Catania al 17’ con Castro che si è liberato di Pagliarulo e dalla sinistra ha calciato alto sopra la traversa. Trapani messo bene in campo da Cosmi con il Catania che ha faticato a trovare spazio. La seconda chance per i padroni di casa è arrivata al 27’ con Del Prete che ha sfiorato il palo con una potente conclusione dalla destra. Rosina è stato troppo defilato e manovra che ne ha risentito. Ancora Del Prete ci ha provato dalla distanza al 33’ ma ancora una volta bersaglio mancato. Rossazzurri molto intraprendenti nel finale di tempo: al 43’ Maniero si è divorato il pareggio tirando sul portiere Gomis in uscita. Primo tempo si è chiuso sull’1-0 per il Trapani che è sembrato più brillante dei padroni di casa.

 

Nella ripresa cambio di Cosmi che ha messo Basso al posto di Abate. Il Catania è entrato in campo molto determinato e il gol è arrivato subito. Al 3’ infatti Schiavi ha sfruttato una punizione di Rosina ed ha anticipa tutti in area battendo Gomis con un preciso tocco di destro. Non c’è stato neanche il tempo di sistemare le cose che il Trapani è capitolato ancora. Al 5’ infatti Maniero ha indotto all’autogol Terlizzi in una palla vagante in area. Catania furioso ha ribaltato il match in due minuti. Trapani sorpreso che ha avuto un pessimo approccio nella ripresa. Entusiasmo alle stelle al Massimino anche per l’espulsione di Ciaramitaro ingenuo al 60’ a mettere giù Rosina e beccarsi il secondo giallo. Trapani in inferiorità e subito punito da Castro che ha firmato il terzo gol per i rossazzurri. Calaiò ha servito l’argentino che si è presentato davanti a Gomis battendolo con un bel diagonale. Match che si spegne con il Catania che ha abbassato il ritmo e agevolmente ha controllato il Trapani rimasto in inferiorità numerica. I rossazzurri proprio al 90’ trovano il quarto gol con Schiavi che anticipa i difensori e firma la sua doppietta. Bel pomeriggio di calcio al Massimino con le due tifoserie che si applaudono a vicenda prima del triplice fischio di Gavillucci. Il derby lo vince il Catania per 4-1.

 Tabellino

CATANIA-TRAPANI 4-1

Marcatori: Terlizzi all’8′, Schiavi al 48′ e al 90′, aut. Terlizzi al 50′, Castro al 62′

CATANIA (4-3-1-2): Gillet; Schiavi, Ceccarelli, Del Prete, Mazzotta; Rosina, Rinaudo, Sciaudone dal 75′ Escalante); Castro; Maniero, Calaió (dal 75′ Chrapek). A disposizione: Terracciano, Escalante, Chrapek, Capuano, Agustin, Belmonte, Jankovic, Rossetti, Coppola. All. Marcolin

TRAPANI (4-3-1-2): Gomis, Perticone (dall’84 Lo Bue), Pagliarulo, Terlizzi, Daì, Scozzarella, Ciaramitaro, Barillá (dal 65′ Aramu), Falco, Abate (dal 46′ Basso), Malele. A disposizione: Marcone, Lo Bue, Martinelli, Zampa, Basso, Feola, Aramu, Costa, Lombardi. All. Serse Cosmi

ARBITRO: Gavillucci di Latina

METEO: sereno, 18°C, umidità: 59%, vento: 3 km/h debole

Ammoniti: Mazzotta, Ciaramitaro, Chrapek

Espulsi: Ciaramitaro