disastro catania

Catania, a Perugia ennesima batosta. Cosentino e Pellegrino a casa

di Beppe Castro

Ancora una prova disastrosa del Catania che perde la seconda partita consecutiva in trasferta e resta ultimo in classifica con un solo punto conquistato. La compagine etnea ha perso oggi per 1-0 a Perugia subendo il gol di Falcinelli a 10’ dalla fine. Una sconfitta meritata perché sul piano del gioco il Catania ha costruito poco arroccandosi in difesa per almeno 80’ minuti. La panchina di Pellegrino è in forte discussione e già nelle prossime ore potrebbero esserci novità in merito. Incredibile ma vero la squadra favorita per la promozione in Serie A si ritrova in zona retrocessione dopo tre partite di B. Squadra sfilacciata e spesso intimorita che ha lasciato il campo agli umbri che hanno anche fallito un rigore nella ripresa con Taddei. Tutto non ha funzionato nel Catania che per la prima voltea in questo campionato non è riuscito neanche a segnare. Sulla testa di Martinho l’unica vera occasione giunta nel finale di match dopo il vantaggio del Perugia. Da segnalare anche la reazione nervosa di Leto al momento della sostituzione. E’ notte fonda in casa Catania con la dirigenza che adesso chiamerà al capezzale del malato un nuovo allenatore per cercare di portare la barca in un mare tranquillo. L’ex Pasquale Marino sembra in pole per succedere a Pellegrino.

Tabellino

PERUGIA-CATANIA 1-0

MARCATORI: 78′ Falcinelli,

PERUGIA (3-5-2): 22 Provedel, 6 Goldaniga, 29 Giacomazzi, 25 Comotto, 18 Del Prete, 7 Verre (da 85′ Nicco), 10 Taddei, 17 Fazzi (dal 76′ Fossati), 15 Crescenzi, 9 Falcinelli, 26 Rabusic (dal 67′ Parigini). A disp: 1 Koprivec, 33 Vinicius, 2 Flores, 3 Lo Porto, 14 Lignani, 13 Rossi. All. Camplone

CATANIA (4-2-3-1): 1 Frison (dal 46′ Anania); 2 Peruzzi, 23 Gyomber, 5 Spolli, 24 Capuano; 20 Chrapek, 16 Calello (dal 86′ Çani); 11 Leto (dal 50′ Castro), 10 Rosina, 6 Martinho, 9 Calaiò. A disp: 28 Parisi, 18 Monzon, 8 Escalante, 13 Garufi, 27 Jankovic, 7 Marcelinho. All. Pellegrino

ARBITRO: Mariani di Roma

METEO: sereno, 20°C, umidità: 55%, vento: 3 km/h debole

AMMONITI: Leto, Capuano, Giacomazzi, Calello, Anania, Verre, Comotto.

ESPULSI: 91′ Comotto

SPETTATORI: 12mila circa

RECUPERO: 0′, 5′

NOTE: al 70′ Anania para un rigore a Taddei

CRONACA DELLA GARA



Un commento

  1. turiddu

    La colpa esclusivamente di Cosentino.

    Ha smantellato una squadra che poteva dire la sua trattenendo quelli che potevano fare

    la differenza ( LODI- IZCO ), errore madornale non sbolognarsi di MONZON-PERUZZI-

    LETO- FRISON- e tanti altri non adatti per giocare in serie “B”- non prendere sin

    dall’inizio un allenatore vincente per la categoria- dei terzini degni di tale nome,

    un attaccante da 10-15 gol da affiancare a CALAIO’)

I commenti sono chiusi.