AgatArte è un dono, un inno alla vita, un sasso nello stagno dell’ignoranza. Il messaggio è forte e chiaro: oggi di cancro al seno si può guarire ma solo se lo si individua per tempo. Per rendere sempre più efficace e conosciuto questo semplice ma essenziale messaggio, la chirurgo-senologa Sara Pettinato e la gallerista Daniela Arionte hanno riunito 18 generosi artisti di fama che esporranno le loro opere, donando poi il ricavato delle vendite, nello straordinario scenario della Badia di Sant’Agata. In apertura, il 2 febbraio, testimonial d’eccezione, Eliana Liotta e Paolo Veronesi che presenteranno il loro libro “Il bene delle Donne”. La mostra proseguirà sino al 13 febbraio.

Per chi scrive è stato quasi obbligato assumere la media partnership di questa prestigiosa iniziativa perché appartengo ad una generazione che ha visto in adolescenza, agli inizi degli anni ’80, la propria famiglia devastata da ciò che allora neanche si pronunciava, una diagnosi terribile che diventava sùbito calvario senza speranza e poi trascinava i propri effetti ben oltre la soccombenza di chi ne veniva colpito, troppo spesso donne giovanissime che lasciavano figli troppo piccoli per riuscire a non farsi travolgere dalla perdita di un bene così prezioso come una mamma.

È un fatto enorme, che toglie per sempre la spensieratezza di un sorriso, ti rende guardingo e sospettoso verso quella vita che dovrebbe essere, per ragazze e ragazzi, fonte di gioia e speranza e diventa di colpo turbinio di interventi chirurgici, flebo accanto ai letti, odore di medicinali, dolore, lacrime soffocate.

Non passano mai quei momenti, non puoi dimenticarli e condizionano tutto il tuo futuro, tutto il tuo modo di affrontare gli affetti, ogni amore spina dolorosa pronta a colpirti, tenendoti sempre in guardia, sempre in attesa della prossima botta. Brutta roba.

Sono passati ormai 35 anni da quei personalissimi ricordi, da quella prima diagnosi che ancora sanguina in ferite impossibili da rimarginare, e magari non è un caso che proprio nel periodo delle feste di Sant’Agata finivano le sofferenze di quella mamma tornata bambina anche nella voce, che si copriva gli occhi da quella luce verso cui stava andando e che aveva lottato come una leonessa per non lasciare i suoi cuccioli che da quei momenti imparavano a farsi forza. Da soli. Istanti insuperabili.

E voglio pensare che non è un caso che due recenti ma già care amiche come Sara e Daniela mi hanno proposto di dar loro una mano in questa nuova edizione di AgatArte, una mostra d’arte contemporanea nata nel 2012 e che proprio negli stessi giorni in cui ogni anno rivivo un dolore così antico e profondo, consente di lanciare e diffondere questo inno alla forza: oggi di cancro al seno si guarisce, basta controllarsi, seguire i protocolli, essere coscienziose.

E di questo impegno che chiediamo alle nostre Donne, di essere scrupolose, attente nella cura del proprio corpo, del suo controllo come fosse orchidea da osservare e nutrire, si fanno partner anche istituzioni e aziende illuminate e di primo livello quali Banca Generali, Polisplend, La Diagnostica e librerie Cavallotto che hanno scelto di investire il proprio prestigio e le loro risorse in un operazione insieme culturale e di altissimo valore sociale.

Bene, bando alla mestizia e veniamo al programma che sarà vario ed interessante.

Giorno 2 febbraio alle 17 presso la Badia Sant’Agata di via Vittorio Emanuele saranno graditi ospiti Eliana Liotta e Paolo Veronesi che parleranno del loro libro “Il bene delle donne”, un vero e proprio manuale con indicazioni pratiche per il benessere al femminile, “un libro, che si legge come un romanzo e si consulta come un manuale, dà alle lettrici le risposte agli interrogativi più comuni. Che cosa mangiare per dimagrire e allontanare ipercolesterolemia, diabete e patologie come il cancro? Quali check up fare a ogni età? Come proteggere le ossa? In che modo affrontare i disturbi ginecologici durante il periodo fertile e in menopausa? Pagina dopo pagina, si scoprono i collegamenti fra corpo e mente, neuroni e intestino, ormoni e appetito, cuore e stress. Un viaggio sorprendente nell’universo femminile anche per gli uomini, che troveranno una spiegazione alle differenze fra i generi, dalla sessualità al cervello.”

Interessante davvero.

ELIANA LIOTTA, giornalista, scrittrice e divulgatrice scientifica, è l’autrice del best seller La Dieta Smartfood, la prima dieta europea con il bollino scientifico di un centro clinico e di ricerca: lo IEO – Istituto Europeo di Oncologia. Per sette anni in RCS è stata direttore del mensile, del sito e della collana di libri OK Salute oltre che vicedirettore del settimanale Oggifirma il blog «Il bene che mi voglio» su Io donna-Corriere della Sera e collabora con la società di consulenza The Boston Consulting Group per la diffusione della cultura Smartfood tra i dipendenti. Pianista, è consigliere di amministrazione dei teatri Dal Verme e Arcimboldi su nomina del Comune di Milano. Ha vinto l’edizione 2017 del Premiolino, il più antico premio giornalistico italiano.

PAOLO VERONESI è direttore della divisione di Senologia chirurgica allo IEO – Istituto Europeo di Oncologia ed è professore associato in Chirurgia all’Università degli Studi di Milano. La sua casistica è fra le più ampie in Europa, con oltre diecimila pazienti operate. Il suo contributo di ricerca e clinico è stato fondamentale per le innovazioni sviluppate allo IEO nel campo della chirurgia mammaria, tra le più importanti a livello internazionale. Presidente della Fondazione Umberto Veronesi e del XXXIII Congresso Nazionale della Società Italiana di Chirurgia Oncologica (SICO), è chairman della «Umberto Veronesi Milan Breast Cancer Conference». Relatore in più di 240 congressi, è autore di oltre 250 pubblicazioni scientifiche.

Un incontro prestigioso che offrirà importanti spunti di riflessione.

A seguire, e sino al 13 febbraio, l’esposizione collettiva dei 18 artisti che hanno donato all’associazione le loro opere per sostenere le iniziative di prevenzione e cura del cancro al seno.

Non mancate e, soprattutto, fermatevi per un controllo: tanto dolore evitabile risparmiato a voi ed ai vostri cari!

Esporranno: Gianluca AioloAntonella Ludovica BarbaJean CalogeroCarmen CardilloPiero CorpaciGiacomo FaillaRaimondo FerlitoConcetto Guzzetta, JacòLoris Liberatori, Fabio ModicaRossella Pezzino de GeronimoBenedetto PomaFranco PolitanoIolanda RussoFilippa SantangeloCristina TroufaAntonio Zagame,