Papagni e Lucarelli scelgono entrambi il 3-5-2 come modulo iniziale con il primo che schiera Cilli in porta; Tiritiello, Quinto e Celli in difesa; Lobosco e Di Cosmo sulle corsie con Esposito, Matera e Piccinni centrali; in attacco via al duo formato da Croce e Lattanzio. Lucarelli si presenta con diverse novità e diversi volti nuovi. Pisseri sempre al suo posto; Tedeschi, Aya e Blondett (che si rivede dopo alcuni mesi di assenza); centrocampo formato da Esposito, Biagianti, Lodi, Fornito e il neo acquisto Porcino; in attacco confermato Ripa affiancato dal ritorno dopo la squalifica di Curiale. Alla fine il Catania torna a casa con i 3 punti del 2 a 0.

Inizio di gara giocato a ritmi bassissimi con le due squadre che preferiscono una fase di studio con la prima azione offensiva affidata alla Fidelis Andria con Lattanzio che dai 30 metri manda ampiamente a lato. Padroni di casa che insistono con Celli e ancora con Lattanzio seguito dal tiro di Quinto ma in nessun caso riescono a pungere la difesa del Catania. La prima azione targata Catania si registra dopo 15 minuti con il sinistro di Blondett, servito da Ripa, che finisce alto sopra la traversa. Partita molto lenta quella giocata dalle due squadre con l’Andria che si difende e non permette al Catania di affondare. Rossoazzurri che sono costretti ad affidarsi ai calci piazzati con Lodi che cerca Blondett ma il suo colpo di testa non riesce a sbloccare il risultato. Primo tempo brutto, con molte interruzioni e con poco spettacolo. 0-0 dopo la prima frazione di gioco.

Ripresa che si apre con gli stessi protagonisti e con i pugliesi che si rendono subito pericolosi con il tiro di Croce deviato in angolo da un ottimo Blondett. Andria che insiste, Catania che si chiude ma al 53′ arriva l’episodio decisivo: lancio di Porcino per Francesco Ripa che gira di testa e batte Cilli portando in vantaggio il Catania. Per l’ex attaccante della Juve Stabia si tratta del settimo gol stagionale e del quinto in campionato. Poco dopo il gol Alessio Esposito perde la testa e si fa espellere, per la Fidelis oltre il danno arriva anche la beffa! Etnei che adesso prendono il controllo del match: ci prova Curiale prima di testa e poi ha tra i piedi l’occasione perfetta per il raddoppio ma spreca clamorosamente. Partita sempre in più in salita per gli uomini di Papagni che dopo l’espulsione non sono riusciti ad alzare la testa. Al 77′ entrano Mazzarani e Barisic per Ripa e Fornito. Il numero 32 impiega 60′ secondi per raccogliere l’assist di Porcino e battere Cilli da pochi passi. Raddoppio del Catania con Mazzarani che diventa subito protagonista del match.

Partita che si chiude tra i cori dei tanti tifosi accorsi per questa gara. 2-0 firmato da Ripa e da Mazzarani. Continua la corsa verso la Serie B e la rincorsa al Lecce. Ottima la partita di Blondett, tra i migliori in campo, ma soprattuto di Porcino.

IL MIGLIORE– Arriva ed è subito decisivo con due assist fondamentali e una serie di galoppate sulla sinistra Antonio Porcino si è reso subito protagonista con la maglia del Catania. Mandato in campo dal primo minuto dal Lucarelli l’esterno ripaga nel migliore dei modi.

IL PEGGIORE– Sembrano essersi invertite le parti con Ripa che segna e Curiale che resta a guardare, ed è proprio per questo che abbiamo deciso di inserire Davis Curiale come peggiore del match. Ha tra i piedi diverse palle-gol che non riesce a sfruttare e si conferma ancora una volta la lontana ombra del bel giocatore visto nella prima parte del campionato.

 

FIDELIS ANDRIA-CATANIA 0-2

MARCATORI: 53′ Ripa, 78′ Mazzarani

FIDELIS ANDRIA (3-5-2): 22 Cilli; 14 Tiritiello, 25 Quinto, 19 Celli; 3 Lobosco (dal 76′ Lancini), 17 Esposito, 11 Matera, 8 Piccinni, 20 Di Cosmo (dal 66′ Longo); 9 Croce (dal 76′ Scaringella), 10 Lattanzio (dal 76′ Taurino). A disposizione: 1 Maurantonio, 12 Borraccino, 2 Tartaglia, 5 Colella, 16 Cappiello, 18 Ippedico, 24 Liguori, 26 Scalera. All. Papagni.

CATANIA (3-5-2) 12 Pisseri; 16 Blondett, 5 Tedeschi, 4 Aya; 21 Esposito, 27 Biagianti (dal 62′ Rizzo), 10 Lodi, 18 Fornito (dal 78′ Mazzarani), 8 Porcino; 11 Curiale, 29 Ripa (dal 78′ Barisic). A disposizione: 22 Martinez, 26 Bogdan, 32 Mazzarani, 13 Semenzato, 17 Bucolo, 14 Brodic, 19 Manneh, 23 Di Grazia. All. Lucarelli.

ARBITRO Fiorini della sezione di Frosinone

AMMONITI: Croce,

ESPULSI: 56′ Esposito

RECUPERO: 0′, 5′