Pronti-via ed il Catania è subito in vantaggio con la capocciona di Luca Tedeschi, al primo gol con la malia del Catania. I ritmi proseguono alti e il Francavilla non molla la presa chiamando Pisseri a più e più interventi. Nella ripresa il Catania soffre ma regge gli urti e da grande squadra riesce a mantenere il vantaggio e a portare a casa i tre punti. Tedeschi è il giocatore numero 14 ad andare in gol

Lucarelli che per la partita odierna ha dovuto fare a meno di Andrea Russotto fermato da un altro problema muscolare che lo terrà ai box per almeno due settimane. Si rivede Maks Barisic alla prima convocazione stagionale dopo essere tornato anzi tempo dal prestito alla Fidelis Andria.

Il tecnico toscano deve dunque continuare a cambiare modulo senza dare una vera e propria stabilità allo schema iniziale. 3-5-2 con Pisseri in porta; Aya, Tedeschi e Bogdan in difesa; Caccavallo Biagianti, Lodi, Mazzarani e Marchese a centrocampo con Ripa e Di Grazia in attacco. Dalla parte opposta mister D’Agostino si presenta al Massimino con il modulo analogo. Saloni schierato tra i pali; De Toma, Prestia e Agostinone in difesa; Pino e Albertini sulle corsie laterali con Folorunsho, Biason e Sicurella interni di centrocampo; attacco formato da Lugo Martinez  e Madonia.

Fischio d’inizio al Massimino con il Francavilla a battere il primo pallone della gara e subito Catania che si getta in avanti. Pennellata di Francesco Lodi su calcio di punizione e incornata vincente di Luca Tedeschi che porta i rossoazzurri in vantaggio dopo appena due minuti. Partita che si mette in discesa per gli etnei che cercano il raddoppio con Caccavallo prima (contropiede e parata di Saloni) e poi con l’azione insistita firmata da Di Grazia e Ripa con nessuno dei due che però riesce a raddoppiare il parziale. Francavilla che comincia a spingersi in avanti con Lugo Martinez che recrimina un calcio di rigore, Folorunsho che sfiora la traversa dopo un corner battuto sulla sua testa e un Francavilla che in generale mostra segni di ricrescita. Serie di scorribande offensive per gli ospiti ma a rendersi pericoloso è ancora il Catania con Ripa che in pochi minuti ha una doppia chance che e però non riesce a concretizzare. Il primo tempo si chiude con un Catania sufficiente solo per il gol segnato, poco cinico e soprattutto molto distratto in difesa. Il Francavilla ha subito lo choc di trovarsi subito sotto ma grande forza di rivalsa. Da registrare l’uscita di Giuseppe Caccavallo per problemi fisici che ha lasciato il posto ad Esposito.

Nella ripresa non cambiano gli interpreti così come il copione. La squadra di Lucarelli parte subito forte con Mazzarani e con Lodi. Il primo pizza di testa il pallone non trovando la porta, il secondo calcia alto con il suo dolce mancino. Al 56′ Agostinone non riesce ad impensierire Pisseri che lascia scorrere a lato la botta dai 30 metri del numero 35. Lucarelli non vuole cali di concentrazione e inserisce Barisic, Rizzo e Fornito per Di Grazia, Biagianti e Mazzarani. Partita sempre vibrante con continui capovolgimenti di fronte: Biason ci prova ma Pisseri blocca, sul contropiede è lo stesso Biason a perdere palla a centrocampo ma Ripa non riesce a finalizzare per l’ottima respinta di De Toma. Francavilla che continua a restare in partita e Lugo Martinez da calcio di punizione manda la palla, non di molto, a lato. Dopo quattro minuti di recupero l’arbitro pone fine alle ostilità.

Il Catania torna a vincere dopo lo stop interno a fine 2017 contro la Casertana e il pareggio contro il Lecce. Sono 45 i punti in classifica per gli etnei che non perdono la scia del Lecce e restano a -4. Decisivo il gol di Tedeschi dopo due minuti. Preoccupano le condizioni di Caccavallo uscito anzitempo.

IL MIGLIORE: Per distacco Francesco Lodi si dimostra essere di una categoria superiore. Pennella su Tedeschi il pallone che vale il vantaggio e i 3 punti. I complimenti non bastano per questo giocatore.

IL PEGGIORE: Assente, non in partita e poi sostituito, parliamo di Andrea Di Grazia oggi spesso fuori dalle giocate dei suoi compagni. Non riesce ad incidere come dovrebbe. Visti gli infortuni di Caccavallo e Russotto urge velocemente una sua rinascita.

CATANIA-VIRTUS FRANCAVILLA 1-0

MARCATORI: 2′ Tedeschi

CATANIA (3-5-2): 12 Pisseri; 4 Aya, 5 Tedeschi, 26 Bogdan; 24 Caccavallo (dal 30′ Esposito), 27 Biagianti (dal 60′ Rizzo), 10 Lodi, 32 Mazzarani (dal 60′ Fornito), 15 Marchese; 29 Ripa, 23 Di Grazia (dal 60′ Barisic). A disposizione: 22 Martinez, 13 Semenzato, 18 Blondett, 33 Lovric, 19 Manneh, 8 Caccetta, 17 Bucolo, 34 Rossetti. Allenatore: Lucarelli.

VIRTUS FRANCAVILLA (3-5-2): 31 Saloni; 2 De Toma, 4 Prestia, 35 Agostinone 13 Pino (dal 85′ Valotti), 20 Folorunsho (dal 74′ Viola), 8 Biason, 25 Sicurella, 16 Albertini; 7 Lugo Martinez, 33 Madonia (dal 63′ Parigi). A disposizione: 1 Albertazzi, 12 Colonna, 5 Sbampato, 19 Arfaoui, 28 Mastropietro, 15 Del Vecchio- Allenatore: D’Agostino.

ARBITRO: Zanonato della sezione di Vicenza

AMMONITI: Caccetta, Prestia, Lodi, Valotti