Dopo le dichiarazioni di Nello Musumeci continuano le reazioni da parte della politica cittadini. Giuseppe Berretta: “Mafia in consiglio comunale rischio da non sottovalutare”

“Le denunce del presidente della Commissione regionale Antimafia Nello Musumeci sulla possibilità di infiltrazioni della criminalità nel Consiglio comunale di Catania sono talmente gravi da richiedere un immediato chiarimento, anche di fronte all’Antimafia nazionale. Credo sia doveroso fare chiarezza. A tale scopo presenterò un’apposita interrogazione al Ministro dell’Interno e solleciterò la Commissione Nazionale Antimafia ad occuparsi della inquietante vicenda”.

 Lo afferma il parlamentare nazionale del Partito Democratico, Giuseppe Berretta.

 “Sono certo che la magistratura inquirente e la Prefettura valuteranno con la massima attenzione le denunce sull’opacità di alcune candidature e sulle presunte infiltrazioni della criminalità in Consiglio comunale – prosegue il deputato etneo del PD – Un rischio, questo, che non possiamo sottovalutare in una città come Catania, dove la mafia esercita una funzione pervasiva e corruttiva della vita democratica ed economica della Città, e le numerose inchieste di questi mesi, ove fosse necessario, sono lì a dimostrarlo”.

“Compito della politica tutta è prendere spunto dalla denuncia dell’On.le Musumeci, recidere in modo netto qualunque collegamento con la criminalità organizzata e operare nella massima trasparenza, isolando i collusi, i corrotti e gli affaristi che tanto male hanno fatto e fanno alla comunità” conclude Berretta.