Nella terza giornata del campionato di Serie C Silver l’ ASD Polisportiva Alfa ha affrontato l’A.D.S.S. Peppino Cocuzza di San Filippo del Mela in una partita caratterizzata da belle giocate di Abramo, la danza del pressing di coach Bianca e da un Florio incontenibile (in tribuna).

Il primo quarto è tragicomico, basse percentuali da entrambi i lati, Gottini che non riesce a trovare confidenza con il canestro e dall’altra parte Polekauskas che realizza 8 punti e Spanò che pensa bene di tirare da centrocampo a 26 secondi dalla fine generando imbarazzo fra il pubblico e deludendo l’allenatore che tanto aveva creduto in lui. Mentre un team di esperti cerca di capire cosa abbia provocato questa scelta del giocatore, finisce il primo parziale col risultato di 12-14.

Il secondo quarto vede l’ascesa di Abramo che realizza tre triple, difende, fa assist, corre, insomma “qualcuno lo fermi”. Nel frattempo inizia anche la “Press-dance”: l’ormai famoso pressing istituito da coach Bianca che non sembra dare i risultati desiderati per almeno 9 dei 10 minuti di gioco ma ad un certo punto ecco la palla recuperata da parte dell’Alfa e il coach esulta come quando a scuola c’è la verifica e comunicano che il professore è assente. Nel tripudio generale c’è spazio anche per i punti di Murphy e Arena e si va alla pausa con l’Alfa in vantaggio per 34-25.

Dopo l’intervallo i padroni di casa hanno bisogno di complicarsi un po’ la vita ed ecco il parzialino della Peppino Cocuzza che comunica di non aver ancora mollato (37-31). Ma ci pensano i due “lunghi” alfisti a riportare le cose alla normalità: Kolonicny ruba palla e schiaccia a due mani e Riferi realizza 7 punti importanti per arrivare al +16. L’ultimo quarto è la solita passerella, gli avversari sono stanchi, l’Alfa è invece galvanizzata e lo si vede dai giocatori chiave di quest’anno: Kolonicny e Gottini segnano da 3, Abramo corre, Florio rimorchia in tribuna 2 ragazze di Canicattì poco raccomandabili. Tutti elementi indispensabili per il 65-47 finale.

L’Alfa centra il suo terzo successo di fila in tre partite e gongola, sugli spalti, il presidente Nico Torrisi che guarda con occhi di gioia i suoi giocatori mentre prenotano il tavolo in discoteca per festeggiare la vittoria andandosi a rovinare fegato e cistifellea come i veri campioni.


Parziali: 12-14, 34-25 (22-11); 54-38 (20-13), 65-47 (11-9).

ASD Polisportiva Alfa: Murphy 8, Catotti (C), Gottini 14, Ferrara, Signorello, Consoli 3, Riferi 10, Gemmellaro, Arena 2, Kolonicny 8, Abramo 20.

A.D.S.S. Peppino Cocuzza: Porcino, Varotta 11, Toto 10, Albo 2, Spanò 2, Costantino 4 (C), Polekauskas 17, Bellomo, Cocuzza 2, La Malfa.