mercoledì - 24 aprile 2019

Dissesto: con i “maneggi” contabili 2014 Bianco, i suoi assessori e i consiglieri hanno incassato indennità per 1 milione e 600 mila euro in più del dovuto. E ora?

In un articolo recentemente pubblicato abbiamo segnalato una delle più clamorose contestazioni della Corte dei Conti: l’illegittimo appostamento nell’attivo del bilancio 2014 di quasi 30 milioni che “ha consentito di eludere la normativa” impedendo l’applicazione delle prescrizioni previste. Abbiamo quindi individuato le sanzioni di cui parla la Corte e fatto quattro calcoli: i numeri sono

Padre Gianni Notari: “Non lasciamo metterci in silenzio”

Lo scopo dell’incontro, organizzato dalla nostra amica Emanuela Porto, era parlare dell’organizzazione dell’ottava edizione della Festa dell’Umbertata, di una collaborazione con WonderTime e gli altri amici con cui questa testata, oltre a fare il proprio mestiere, prova a realizzare cose belle per la nostra città. Daremo certamente una mano per il prossimo 18 maggio, ma

Avvoltoi alla Regione…

E pare che stavolta non si tratti di politicanti da strapazzo o burocrati affamati…

Per il colosso mondiale del turismo Airbnb “Catania luogo unico al mondo” e firma intesa col comune

Poteva essere una giornata complicata quella all’indomani dell’annuncio di Salvo Pogliese dell’abbandono sdegnato di Forza Italia, e invece il sindaco di Catania ha mantenuto tutti gli impegni in agenda dimostrando che la guida di una delle più importanti città d’Italia è cosa ben più seria che l’appartenenza ad un partito rimasto in mano a 4

Pubbliservizi: clamorosa ammissione dell’appropriazione indebita in danno dei lavoratori

Ne avevamo già parlato e se ne vocifera da tempo. Adesso arriva, e in maniera inconsueta, la conferma ufficiale da parte dell’attuale commissario ministeriale Maria Virginia Perazzoli che addirittura per tre anni consecutivi, dal 2015 al luglio 2018, si è realizzata una delle più clamorose appropriazioni indebite che si possano immaginare e per di più

Europee, Berlusconi asseconda Micciché: nessun catanese in lista. E suicida Forza Italia

Ultime ore per decidere e pare che l’ex premier Berlusconi abbia definitivamente perso ogni lucidità se è vero che si avvia ad escludere la rappresentanza catanese dalle candidature per le prossime europee.

Confindustria Catania: Gianluca Costanzo eletto presidente dei giovani imprenditori… che speriamo facciano meglio dei “grandi”

Oggi vogliamo aprire con un genere di notizia cui questa testata raramente da spazio, anche perché, tanto per essere chiari, il giudizio che diamo sul ruolo svolto dalle organizzazioni associative datoriali e sindacali non è positivo, anzi spesso è proprio pessimo. Tuttavia quello attuale è un momento troppo difficile e grave per sottrarci anche la

Chirurgia a Catania: 5 Primari e 80 dirigenti medici per 135 posti letto

Che si aggiungono agli altri 4 di cui abbiamo scritto nella prima puntata dedicata al “sistema sanitario catanese” e che, tutti insieme, nel 2017 hanno realizzato appena 1200 interventi.  Nel caso di questi altri 5 reparti i numeri sono decisamente diversi e più imponenti, vedremo nelle prossime puntate un confronto con le altre regioni.

A Catania i turisti li fanno scappare: il caso del Polo Regionale che tiene chiuso l’anfiteatro ed ha un sito…preistorico

Si ripetono sempre le stesse cose, fino alla noia, fino al disgusto. Laddove c’è gente in Sicilia pagata per fare cose banali come tenere aperti e produttivi siti storici di enorme interesse turistico e non riesce a farlo. L’ultimo increscioso episodio viene segnalato da un cittadino che su Facebook denuncia come sabato mattina l’Anfiteatro romano

Ucciso a Foggia il maresciallo Di Gennaro: onore all’Arma dei Carabinieri

È caduto sotto i colpi di un pregiudicato il maresciallo maggiore Vincenzo Carlo Di Gennaro. Ferito anche un altro giovane militare di 23 anni che con il superiore stava effettuando un servizio di posto di blocco nella piazza principale di Cagnano Varano. al quale il delinquente ora fermato ha tentato di sfuggire. Rassegnato sulla pagina

Strepitoso successo per “Catania va on line”: in un solo giorno 96 aziende finalmente sul web

Alla fine è stata una festa, un modo tutto originale e molto concreto di stare insieme, aziende e professionisti della comunicazione, per trovare il modo di far ripartire la nostra amatissima Catania dalla voglia di fare le cose per bene. Questo probabilmente, al di là dei numeri eccezionali, il maggior risultato ottenuto dall’iniziativa ideata da

Morto William Ashe, storico e amatissimo direttore di Oxidiana

Chi a Catania ama il sushi sentirà a lungo l’accento inconfondibile col sorriso smagliante che accoglieva i tanti clienti-amici che da anni affollano il prestigioso ristorante di via Conte Ruggero. Conosciutissimo e voluto bene, William ha dovuto arrendersi alla terribile malattia che ha combattuto con coraggio fino all’estremo. I funerali questo venerdì 12 aprile alle

Che combinano a Giarre? 13 mesi per eseguire una sentenza definitiva sul mega appalto da 23 milioni per i rifiuti

Quando si parla di rifiuti in Sicilia è come trasferirsi a Mogadiscio: indagini di tutti i tipi, dalla mafia alla corruzione. A Catania ancora non si riesce ad uscire dai traffici combinati dall’amministrazione Bianco col bando assurdo andato più volte deserto, e che ha consentito sino all’intervento niente meno che della DIA la gestione in

Tragedia sventata alla stazione grazie alla collaborazione del dipartimento di agraria di Unict con il comune di Catania

Ogni tanto qualcosa funziona rischiando di non fare notizia, e invece conforta un pò sapere che nonostante lo sfascio totale resistano servizi capaci persino di prevenire disastri che questa città ha già patito. Nei giorni scorsi  il titolare della cattedra di Patologia Vegetale dell’Ateneo catanese prof. Giancarlo Polizzi ha individuato e segnalato al comune la

Dissesto: già nel 2014 la prova dei “maneggi” impuniti

Quasi 30 milioni di euro messi come attivo in bilancio negli ultimi giorni di dicembre 2014: per la Corte dei Conti l’amministrazione Bianco ha eluso la normativa, falsando il rispetto del patto di stabilità per ben 20 milioni al fine di evitare il dissesto e le conseguenti sanzioni, anche personali.  Che a Catania qualcosa non

Angela Mazzola, Sarah Spampinato e il (T)umore che sorride

Una strana coppia, ma neanche tanto, quella tra l’ex assessore alle Attività Produttive del comune di Catania, che è anche  avvocato Angela Mazzola e la “patron” del Pop Up Market Sarah Spampinato. Hanno dato vita ad un’associazione con lo scopo di trasformare la dura esperienza della malattia in opportunità per scoprire un nuovo modo di

Parlamentari catanesi inutili? La replica dei 5Stelle

Riceviamo e pubblichiamo con piacere la replica dei parlamentari etnei del Movimento Cinque Stelle all’articolo pubblicato questo sabato: “Per Catania e la Sicilia – sostengono – fatto tantissimo in poco più di un anno: impegno a 360 gradi su tutti i fronti con responsabilità”. Certo, di tutte le centinaia di milioni di cui parlano, noi

Il dissesto, il disastro e gli inutili parlamentari catanesi

Qualche giorno fa il sindaco di Catania Salvo Pogliese ha riunito a Palazzo degli Elefanti l’intera deputazione nazionale e regionale degli eletti nei vari collegi catanesi. Di molti non si conoscono neanche i nomi e tanto meno le facce, eppure ci costano, solo quelli nazionali, di sole indennità oltre 2 milioni di euro l’anno. Lo

I rifiuti in Sicilia e il Piano Regionale persino “sgrammaticato”

Il sistema di gestione dei rifiuti in Sicilia, lo scrisse in una ormai storica (2012) relazione la Commissione parlamentare d’inchiesta Pecorella, sembra essere organizzato per favorire interessi criminali: ed infatti i faldoni delle varie indagini pesano ormai quanto le tonnellate di immondizia che i cittadini pagano a peso d’oro affinché vengano smaltiti in maniera ormai

Una notizia piccola piccola: è tornata la luce alla Plaia

Proprio così, semplice semplice ma è più importante di quello che potrebbe sembrare perché se ne ricava un segnale positivo: si riparte anche dalle piccole soluzioni e, soprattutto, consente di credere che l’abbandono non sia totale. Anzi, diamo atto che c’è ancora gente che continua a lavorare per la città. Nonostante tutto e nonostante non

Bufera sull’assessore Pappalardo: 300 mila euro all’assocazione del compagno di partito Nino Strano

E poi 300 mila euro per fare che? Sul sito dell’associazione beneficiaria “Sicilia, Arte, Cultura” non pare ce ne sia traccia…A far esplodere il caso la redazione palermitana de La Repubblica che ha spulciato l’elenco dei contributi concessi dall’assessorato regionale al Turismo, Sport e Spettacolo retto nel governo Musumeci dal catanese Sandro Pappalardo, già coordinatore per

L’università intitola l’aula magna di Torre Biologica ad Umberto Scapagnini: il sindaco più simpatico e brillante degli ultimi 30 anni

Dopo di lui la città è piombata nella noia, spesso anche sgradevole e violenta, arrogante e volgare di un potere autoreferenziale quanto inadeguato e, come abbiamo documentato, estremamente pericoloso. Probabilmente, il “napoletano” è stato l’ultimo vero sindaco di Catania, non considerando quello in carica ancora troppo presto da valutare. E noi di dare una lettura

Catania: la strada della piscina comunale della Plaia al buio. DA OLTRE UN ANNO!

Questo lunedì apriamo con poche righe. È una “notizia” semplice semplice, da giornalino di quartiere se vogliamo, ma noi siamo e rivendichiamo di essere e voler rimanere una testata “iperlocal”, che ha attenzione soprattutto  a quello che accade nella nostra comunità o che su di essa ha ricadute. Anche alle banalità quando diventano fastidiose e

Login Digitrend s.r.l