Fine pena………. mai

La sentenza della Corte Europea per i Diritti dell’Uomo del 13 giugno 2019, pronunciata sul ricorso di un detenuto condannato all’ergastolo c.d. ostativo, è illuminante e, se non fosse per la nostra classe politica, impaziente di inseguire il consenso elettorale e non il progresso del paese, potrebbe aprire ad importanti passi in avanti ed ammodernamenti