giovedì - 19 luglio 2018

Caos Amt, siglato accordo sindacale nottetempo. Lo Schiavo (Fast Confsal): “Violata democrazia diretta”

Ancora aspre polemiche interne all’Amt, partecipata del Comune di Catania, a causa dell’accordo siglato il 14 giugno, senza che, da quanto lamentato dalla Fast Confsal in primis, “si fosse atteso l’insediamento del nuovo sindaco Pogliese”. Già poco dopo le elezioni amministrative del 10 giugno, si era espressa duramente la sigla sindacale, denunciando un incontro nella sede aziendale,

Operazione “Sim Swap”: banda di hacker bloccata dalla Polizia Postale. Furti per 600.000 euro

Tramite un’ingegnoso e accurato lavoro di social engine, cioè controllo e scelta delle vittime più facoltose, anche attraverso l’utilizzo degli albi professionali disponibili in rete, e dunque la possibilità di ottenere dati personali come numeri di telefono o mail, la banda attiva tra Giarre, Riposto e Fiumefreddo, aveva già sottratto 600.000 euro a malcapitati di

Operazione “Bivio” a San Cristoforo contro piazze di spaccio: i Carabinieri arrestano 27 persone

Un vero e proprio quadrilatero della droga, quello compreso tra via Trovatelli, via Alogna, Via della Concordia e via del Principe, che insieme ad altre stradine limitrofe come via Trovato, rappresentavano il “bivio“dello spaccio catanese, da qui il nome dell’operazione dei Carabinieri, che hanno arrestato 27 persone, tra cui anche i gestori delle piazze di

Operazione “En plein 2”: Procura e Carabinieri scardinano clan di Paternò legato ai Laudani

Il gruppo criminale paternese, facente capo a Salvatore Rapisarda e Vincenzo Morabito, è stato disarticolato, dopo una indagine lampo che ha portato all’arresto di 19 persone per associazione mafiosa, traffico di stupefacenti, tentata rapina, porto e detenzione illegale di armi, aggravato dal metodo mafioso. Già nel 2015, l’operazione di cui quella odierna rappresenta il naturale

Insediatosi stamattina il neo sindaco catanese Salvo Pogliese: “Impegnarsi per tutti, e per far restare i nostri figli”

A poco più di una settimana dalla netta vittoria alle elezioni comunali, il neo primo cittadino Salvo Pogliese si è insediato formalmente durante la cerimonia in Comune di lunedì 18 giugno. In compagnia della moglie e dei due piccoli figli, dopo aver indossato la fascia, aiutato da un pezzo importante del centro destra isolano al

Tutti gli ex dell’”imperatore”: è già corsa al riciclo?

All’indomani delle elezioni amministrative già si pensa ai volti che affiancheranno il nuovo Sindaco Salvo Pogliese per i prossimi cinque anni. Oltre ai nomi dei componenti della Giunta che sono stati già fatti (Fabio Cantarella vicesindaco, Roberto Bonaccorsi assessore al Bilancio, Sergio Parisi allo Sport e Ludovico Balsamo) e a quelli che si dovranno fare,

Corso Martiri: ennesima passerella pre elettorale del sindaco per una piazzetta con 4 aiuole (e non ancora ultimata)

A rovinargli la festa il vice presidente vicario del consiglio comunale Sebastiano Arcidiacono: “Sono lavori previsti dall’accordo raggiunto con i privati dal sindaco Stancanelli nel 2012 e che la giunta Bianco per 5 anni non ha attuato e si tratta di appena lo 0,5% di quanto previsto!” Il sindaco, per l’occasione in completo e sneakers e con

Da vittima a carnefice, ex lavoratore Sigonella ottiene giustizia ma non paga il legale: condannato

Dalla ragione al torto, marcio. Si riassume così l’epilogo della vicenda quasi ventennale con protagonista Carmelo Cocuzza, dipendente di Sigonella, che dopo essere stato licenziato 18 anni fa, accusato di aver contraffatto le entrate e le uscite dal posto di lavoro, a seguito di una lunga causa e ben tre gradi di giudizio, si è visto

Differenziata: la gestione Bianco condanna i catanesi a pagare ancora di più

Oltre allo schifo che c’è per le strade, Catania è anche tra gli ultimi comuni della Sicilia nella percentuale di raccolta differenziata: al 321esimo posto, una vergogna! Quello dei rifiuti, per come ridotto dall’amministrazione Bianco tra gare deserte, “appalti ponte” prorogati, arresti e interdizioni dei più stretti collaboratori del sindaco, è un settore che oltre

Elezioni R.S.U. : dall’esclusione alla vittoria per le sigle più piccole alla Città Metropolitana

Le votazione delle Rappresentanze Sindacali Unitarie del 2018 si sono svolte il 18, 19 e 20 aprile scorso. Si è votato in tutta Italia, nelle varie amministrazioni pubbliche, tra cui la ex Provincia di Catania ed ora Città Metropolitana. Malgrado le difficoltà iniziali, legate anche all’esclusione immotivata e poi evitata per una parte di alcuni

Musei Ciminiere: chiusi nei festivi, nessun sito e pochi visitatori (paganti)

Dopo aver segnalato la strana chiusura nei giorni festivi, in questo caso il primo di maggio, come da anni ormai è prassi solo ai musei de Le Ciminiere, facenti parte della Città Metropolitana, Sudpress ha visitato il più importante di questi, il museo dello sbarco alleato in Sicilia e ha accertato, anche dopo diverse ricerche

Ostaggio a casa propria: il passo carrabile bloccato per un giorno e la carenza di Vigili Urbani

La segnalazione arriva da un residente catanese, che per quasi un giorno intero è stato ostaggio dell’inciviltà di qualche altro abitante e della totale assenza e noncuranza di Vigili e Comune. L’uomo lamenta il blocco del suo Passo Carrabile in via Fiamingo, a due passi dalla centralissima via Umberto. La Polizia Municipale, pur chiamata, è del tutto assente,

Lungomare: dopo la nuova illuminazione con zone al buio, i residenti si scatenano “rifiuti e fogna a cielo aperto”

Dopo l’inaugurazione del sindaco di giorni fa, della presunta “nuova ed economica” illuminazione, poi smentito immediatamente dai fatti con segnalazioni e foto serali di zone al buio inviate dai lettori, in redazione sono giunte nuove segnalazioni e così abbiamo deciso di fare un nuovo giro al lungomare. Risultato? Le foto parlano chiaro ed evidenziano, come se ce ne

Lungomare: nuova illuminazione sulla desolazione del viale Ruggero di Lauria

Il solito comunicato che trasuda orgoglio e vanto da ogni lettera, sembra soltanto uno stratagemma, nemmeno tanto celato, da utilizzare adesso che la campagna elettorale è entrata nel vivo. Eppure gli “enormi” risultati sul nuovo sistema di pubblica illuminazione al lungomare di Catania, “inaugurato” in tutta fretta, fanno da contraltare alle pessime condizione del resto

L’assurdo caso dei musei chiusi a Catania il primo maggio: solo quelli alle Ciminiere

Non è la prima volta che a Catania in occasione di importanti giornate festive, con il consueto arrivo in città di turisti e visitatori, i musei, tutti o anche solo alcuni, tra i più importanti, o i siti culturali e archeologici, rimangano chiusi al pubblico. In questo caso, il paradosso è rappresentato dal fatto che,

CRIAS e IRCAC: protesta a Catania contro accorpamento e la creazione del “super IRFIS”

La nuova Finanziaria del governo regionale prevede l’eliminazione, per far spazio ad un unico soggetto frutto di un accorpamento, di organismi a quanto pare superflui, come vengono considerati gli enti regionali deputati al finanziamento delle piccole imprese e attività cooperative cioè CRIAS e IRCAC. Considerati dai dipendenti che ci lavorano strutturalmente sani ed essenziali, anche se magari da rivedere, la loro difesa è partita

Comunali, D’Agostino tra Pogliese e Bianco si tira fuori: “Sicilia futura è nel centrosinistra ma ho lasciato libertà di scelta”

“Ho deciso di vivere questa tornata elettorale da esterno, senza coinvolgimento alcuno”. Suonano come una sorta di disimpegno ufficiale le parole del deputato regionale Nicola D’Agostino che a Sudpress dice: “Sono e rimango capogruppo di Sicilia Futura, nel centro sinistra, ma ho lasciato libertà di scelta a diverse persone a me vicine politicamente di sostenere

Catania tra gli ultimi venti comuni per la raccolta differenziata in Sicilia

Mentre i fedelissimi del sindaco Bianco si facevano assumere i fidanzati delle figlie e pagare gli affitti a Roma dall’azienda che gestisce l’appalto dei rifiuti, la città di Catania sprofonda nella sporcizia. E adesso si comincia a capire il perché. I dati sulla raccolta differenziata sono assolutamente terrificanti per la città, classificatasi 321 su 390

Caos Amt: la Fast Confsal “disatteso l’accordo promesso ai dipendenti”

Due anni di inutili trattative tra l’Azienda Metropolitana Trasporti e le organizzazioni sindacali, per il raggiungimento di un accordo quadro di secondo livello, per far ottenere un premio di risultato ai dipendenti e un vantaggio in termini di produttività all’azienda. Questa la situazione, denunciata per la disattesa promessa da parte appunto dei vertici Amt, dalla

Garibaldi: 11 lavoratori in bilico, l’imprenditore Russotti “dall’ospedale nessuna disponibilità”

“E’ un ricatto scegliere tra il licenziamento o la riduzione all’osso dello stipendio” afferma la Filcams Cgil. “Stiamo cercando tutte le soluzioni per evitare i licenziamenti, ma dall’Arnas Garibaldi non ci sono state aperture concrete e valide. Ci siamo resi disponibili, durante l’incontro in Prefettura, ad una riduzione di orari e stipendi, ma dovrà essere d’accordo tutto

Caos rifiuti. Scena surreale al Comune: mentre i netturbini minacciano il suicidio in Consiglio si parla di bullismo

Dopo l’irruzione ieri sera in Consiglio Comunale, alcuni dipendenti del bacino prefettizio, ancora inattesa di risposte ma soprattutto di stabilità, hanno deciso di rimanere anche di notte, affacciati e a cavalcioni sulle balaustre. Una protesta forte di chi non ha più nulla e non vuole più parole ma fatti. Dopo lo scandalo dell’inchiesta “Garbage Affair”di

Far west Catania: colonnine Sostare saltano in aria, solite promesse e pericolosi detriti ancora sui marciapiedi

Da mesi si parla però di attuare precauzioni utili ad evitare questi veri e propri attentati nei confronti dei parcometri. Proprio in occasione dell’ultimo episodio verificatosi nel gennaio scorso, ci furono subito tante attestazioni di solidarietà da sindaco e consiglieri, suggerimenti ma nulla in concreto venne fatto. Oggi il presidente di Sostare Luca Blasi a Sudpress spiega

Candidati a sindaco di Catania: Attaguile ancora in corsa, Notarbartolo riflette

Ancora solo voci e null’altro, su due delle candidature a sindaco di Catania giunte un pò a sorpresa dopo quelle di Abramo, Pogliese, Bianco, Pellegrino e quella non ancora ufficializzata di Giovanni Grasso per il Movimento 5 stelle. Stiamo parlando di Angelo Attaguile che, dato per praticamente “accordato” con Pogliese, invece conferma di non voler

Login Digitrend s.r.l