martedì - 17 settembre 2019

Disagiati della Cattedrale: a cinque mesi dall’inizio della protesta, gli aiuti scarseggiano

“La comunità di Sant’Egidio, dopo circa tre settimane di assenza e i numerosi solleciti da parte del parroco monsignor Barbaro Scionti, è tornata da noi in Cattedrale a portare i suoi sussidi. Ma Emiliano Abramo, presidente regionale della comunità, sono ormai mesi che non si fa vedere da noi in Cattedrale. Il primo a sostenerci era stato

La Catania dei clochard: da Corso Sicilia a Vulcania in città aumentano tristemente i senzatetto

Non migliorano le condizioni del Corso Sicilia a Catania che, insieme ad altre zone del centro storico, è “colonizzato” dai senzatetto. La denuncia dei residenti: “Siamo stati abbandonati dall’amministrazione comunale”. Un’altra zona colpita dal fenomeno è quella di via Torino, dove sotto i portici dell’ex centro commerciale Vulcania qualcuno ha addirittura allestito un vero e

Parco Falcone: la desolazione della bambinopoli lasciata al suo destino

Rifiuti sparsi ovunque, una fontana completamente distrutta e i giochi per bambini vandalizzati… Ecco come si è trasformata negli ultimi anni la bambinopoli di Parco Falcone. Un processo di degrado cominciato chissà quando, segnalato più volte anche dai consiglieri di quartiere, ma al quale nessuno è mai riuscito a porre rimedio. A denunciare la cosa è Fabio Currò, consigliere della terza

Disagiati della Cattedrale, la portavoce e moglie di Daniele Di Stefano: “La vicenda di mio marito non ci fermerà”

“Quello che è accaduto a Daniele non tocca minimamente la protesta dei Disagiati della Cattedrale”. Dopo il fermo e il rilascio di Daniele Di Stefano, uno dei volti noti della protesta condotta dai Disagiati della Cattedrale di Catania, nonché marito della loro portavoce, è la stessa Aurora, a voler parlare a nome delle famiglie che da

Caso stent scaduti, slitta ancora l’inizio del processo

Gli avvocati penalisti si astengono dal lavoro e slitta all’8 maggio il processo per gli stent scaduti impiantati durante sette angioplastiche, eseguite all’ospedale Cannizzaro di Catania. Il gup Fabio Digiacomo Barbagallo nel mese di luglio scorso ha rinviato a giudizio Alfredo Ruggero Galassi, primario del reparto di Emodinamica del Cannizzaro, accusato di abuso d’ufficio e

Processo Pubbliservizi, in quattro rinviati a giudizio

Il Gip Simona Ragazzi ha rinviato a giudizio Raffaello Giovanni Pedi, Rosario Simone Graziano Reitano, Salvatore Branchina e Alfio Giuffrida accusati di corruzione e associazione a delinquere nel processo Pubbliservizi, società partecipata dell’ex provincia. La prima udienza si terrà il prossimo 4 dicembre davanti la Terza sezione in composizione collegiale del Tribunale di Catania

Il degrado di Corso Sicilia su Canale 5, Salvo Pogliese: “Da Catanese mi sento umiliato”

I senzatetto che vivono in Piazza della Repubblica e Corso Sicilia e le prostitute di San Berillo sono stati protagonisti di un servizio denuncia del noto giornalista Tony Capuozzo trasmesso dalla trasmissione di Canale 5 “Matrix”, diventato il simbolo della noncuranza dell’amministrazione Bianco. Una situazione invivibile, poco distante dal salotto di Piazza Università, più volte

Catania Bene Comune: “L’Agcom riconosce l’indebito utilizzo dell’ufficio stampa del Comune di Catania”

L’Agcom ha riconosciuto l’indebito utilizzo dell’ufficio stampa fatto dal Comune di Catania denunciato da Catania Bene Comune. L’Autorità per la garanzia delle comunicazioni ha comunque deciso di non sanzionare l’ente, salvato in extremis della cancellazione dei comunicati anonimi pubblicati sul portale istituzionale mettendo in atto così un adeguamento spontaneo all’articolo 9 della legge 28/2000

Disagiati della Cattedrale, neanche il freddo li ferma: “Vogliamo incontrare Bianco”

I Disperati della Cattedrale dimenticati dalle istituzioni catanesi. Le diciotto famiglie che occupano il Duomo da quattro mesi attendono un incontro ufficiale con il sindaco Enzo Bianco. “Le elezioni comunali si avvicinano sempre di più e a quanto pare noi siamo un problema da evitare, dichiara Aurora. Gli incontri con Marano e il Prefetto sono stati

Processo Pubbliservizi, rigettate le richieste di patteggiamento di Pedi e Reitano

Sono state rigettate le richieste di patteggiamento presentate da Giovanni Raffaello Pedi e Rosario Graziano Simone Reitano, imputati nel processo Pubbliservizi con l’accusa di corruzione e associazione a delinquere. Così ha deciso il giudice Daniela Monaco Crea del Tribunale di Catania che ha ritenuto il calcolo delle richieste non congrue, nonostante il parere positivo dei pm

Inchiesta 12 Apostoli, il “Santone” lascia il carcere

Alla fine, dopo la sentenza della Cassazione che aveva annullato con rinvio l’ordinanza per Pietro Alfio Capuana e le tre adepte, l’uomo ha lasciato il carcere Cavadonna di Siracusa. Il Tribunale del Riesame di Catania, presieduto da Sebastiano Mignemi, ha accolto la richiesta riguardate gli arresti domiciliari presentata dai difensori Mario Brancato e Giada Taccia. L’uomo

Processo Valentina Salamone

Processo Valentina Salamone, nuovi esami sui reperti raccolti dalla scientifica

Valentina Salamone non si è suicidata: questa la tesi dei carabinieri del reparto speciale dei RIS, interrogati dall’avvocato Dario Pastore, che rappresenta la famiglia Salamone, e dal penalista Rosario Pennisi, che sostiene la difesa del presunto assassino Nicola Mancuso. Il maggiore Carlo Romano, il luogotenente Salvatore Spitaleri che insieme ai marescialli Giovanni Marcì e Enrico

12 Apostoli: dopo la Cassazione il “Santone” in libertà? Il legale dell’uomo “per la Corte, misure cautelari immotivate”

Pietro Capuana e le sue tre “adepte” Rosaria Giuffrida, Fabiola Raciti e Katia Concetta Scarpignato che attualmente si trovano agli arresti domiciliari con l’accusa di favoreggiamento, potrebbero tornare in liberta’ entro marzo. La Suprema Corte di Cassazione ha accolto il ricorso presentato dagli avvocati Mario Brancato e Giada Taccia, difensori delle tre donne e del “Santone”

Ex Hotel Costa occupato e sgomberato. Gli studenti “i fuorisede sempre più in difficoltà, protestiamo per loro”

Gli agenti antisommossa della Digos hanno sgomberato l’ex Hotel Costa di Via Etnea a Catania, residenza universitaria dal 1976 al 2009. La struttura era stata occupata da un gruppo di studenti in protesta del gruppo conosciuto come “Studentato Occupato 95100”. “I posti letto dello stabile sono destinati a noi studenti”, “Questa protesta è un nostro diritto”, “Ci

Processo Pubblisevizi, rito abbreviato per l’ex presidente Messina

Adolfo Maria Messina, ex presidente della Pubbliservizi, accusato di peculato e corruzione, sarà giudicato con rito abbreviato. Così ha stabilito il Gup Simona Ragazzi. La stessa decisione è stata presa per il consulente Alfio Massimo Trombetta, accusato di corruzione e associazione a delinquere

Settantenne scomparso a Catania, fratello rinviato a giudizio per omicidio

Il Gup del Tribunale di Catania Rosa Alba Recupido ha rinviato a giudizio Salvatore Angemi con accusa di omicidio, accogliendo la richiesta mossa dal pm Fabrizio Aliotta. L’uomo sarebbe il responsabile della presunta morte del fratello Angelo di 73 anni, scomparso nel novembre del 2014 a Catania e mai ritrovato. Salvatore Angemi dovrà rispondere anche

Protesta in Cattedrale: “vogliono portarci via i bambini, perché il sindaco rifiuta l’incontro?”

La protesta dei disperati dei quartieri Librino, Pigno e San Giorgio sta prendendo una piega drammatica. Stamattina gli agenti della Digos di Catania hanno rimosso gli striscioni simbolo della lotta delle diciotto famiglie perché “intaccano” il decoro della città. Nel frattempo, due assistenti sociali hanno proposto a una giovane mamma di abbandonare la chiesa e trasferirsi in

Omicidio coniugi Palagonia, la donna ha implorato il suo assassino prima che la uccidesse

“Mercedes Ibanez avrebbe implorato il suo assassino prima che la uccidesse gettandola dal balcone della propria abitazione”. Questa è la testimonianza fornita in aula da una vicina di casa della famiglia Solano relativa alla notte del 30 agosto 2015, quando i due anziani coniugi, Vincenzo Solano di 68 anni e la moglie Mercedes Ibanez di 70,

Mattarella a Librino ma i “disperati” restano in Cattedrale e rispondono a Bianco: “l’unico ad averci manipolato è stato lui”

Domani ci sarà la visita del presidente della Repubblica Sergio Mattarella a Librino. Il presidente forse non andrà a Palazzo degli Elefanti, chissà, probabilmente per non fargli vedere che mentre lui viene portato in trionfo nel popoloso quartiere catanese, alcune famiglie disperate, 18 per l’esattezza, proprio di Librino, Pigno e San Giorgio da mesi dormono in Cattedrale

Comincia il processo Wind Jet, è già guerra sulle parti civili

Ha avuto inizio con la contestazione delle numerose richieste volte alla costituzione di parte civile il processo Wind Jet, che vede come imputato l’imprenditore Antonino Pulvirenti, insieme ad altre sedici persone, con l’accusa di bancarotta fraudolenta distrattiva, bancarotta impropria per effetto di operazioni dolose e bancarotta fraudolenta documentale. La compagnia di voli low cost era stata ammessa

Continua la protesta delle famiglie in Cattedrale: “Dopo l’incontro il Comune ci ha abbandonato”

Sono già 37 giorni che i disperati di Librino, Pigno e San Giorgio vivono accampati dentro la Cattedrale di Catania in attesa di ricevere un aiuto concreto da parte dell’amministrazione comunale. Le 18 famiglie in protesta poco prima di Natale hanno incontrato Francesco Marano, il consulente per i rapporti istituzionali del sindaco Enzo Bianco, ma da quel momento

Processo Salamone, i Ris: “il sangue sul corpo di Valentina è dell’imputato Mancuso, non è stato un suicidio”

Sono del presunto assassino Nicola Mancuso e di un altro soggetto non ancora identificato, le tracce di sangue presenti sul corpo e negli effetti personali di Valentina Salamone. A confermarlo sono i militari del Ris di Messina, il reparto speciale dei carabinieri, che effettuarono gli esami sul corpo subito dopo la morte avvenuta il 24 luglio del

Operazione Gòrgoni, il giornalista Salvo Cutuli è stato scarcerato

Lo ha deciso il Tribunale del Riesame di Catania presieduto da Sebastiano Mignemi che ha disposto nei confronti dell’inviato di Rei Canale 103 l’obbligo di dimora nel comune di residenza Aci Bonaccorsi

Login Digitrend s.r.l