lunedì - 10 dicembre 2018

Il ruolo delle ONG. In Sicilia e nel mondo

Sul banco degli imputati lo scorso venerdì pomeriggio è finito  l’utilizzo malevolo che un certo tipo di giornalismo ha fatto negli ultimi mesi delle notizie riguardanti il ruolo e l’azione delle ONG. A organizzare il convegno tenutosi l nell’Aula magna dell’ Università di Catania è stata del resto proprio la ONG che fa riferimento alla Caritas

I volontari siciliani in testa ad ogni classifica per la raccolta del Banco Alimentare

Perché non c’è dubbio che siano un popolo generoso i Siciliani.

Concluso il percorso 2018 di alternanza scuola lavoro a Sigonella

Il 41° Stormo Antisom e l’Aeroporto dell’Aeronautica Militare hanno di recente completato il ciclo dei progetti formativi nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro a favore di studenti di istituti superiori del comprensorio della Sicilia Orientale.

“STRAGE GENERAZIONALE”: Nello Musumeci ha definito così l’attuale emergenza minori. Ma qualcuno reagisce.

La Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza viene celebrata ogni anno il 20 novembre: in Sicilia condizioni drammatiche per i nostri giovanissimi, a Catania anche peggio…

Come si fa? Si fa come fanno LORO

Finalmente un progetto inclusivo a Catania. Si chiama Angeli per l’ambiente. Che fanno questi “Angeli”? Raccolgono spazzatura…

Nuovo Comandante a Sigonella. Il Colonnello pilota Francesco Frare lascia il posto a Gianluca Chiriatti

Martedì13 novembre, presso l’hangar dell’Aeroporto ha avuto luogo la cerimonia di avvicendamento al Comando del 41° Stormo Antisom di Sigonella.

“Il Gentiluomo” di El Greco è partito per Roma. Ma tornerà al Castello (Ursino) più bello che mai

Il direttore di SudStyle Aldo Premoli racconta qualcosa di affascinante sul famoso quadro del grandissimo El Greco, custodito sinora al Castello Ursino di Catania e partito per un delicato restauro. Sperando che torni presto.

48 colonnine elettriche per guardare al futuro di Catania

Accordo fatto tra Enel e il Comune di Catania per l’installazione di 48 colonnine per la ricarica elettrica di automobili, scooter e quadricicli entro dicembre saranno installate a Catania.

1290 chili di marmo e un paranco. Per la gioia del Santo

Una piccola crew capitanata da 3 vigili del fuoco ( Vincenzo Scillipoti, Vincenzo Chiarenza e Gianfranco Tirri) si è mossa ieri mattino all’interno della chiesa di San Nicola l’Arena in Piazza Dante a Catania. Per l’operazione di “recupero e messa in sicurezza” della statua di San Nicola, mi hanno specificato i pompieri…Al loro fianco c’erano

Accade alle Ciminiere: l’improbabile “1° Biennale Internazionale dell’Arte Contemporanea”

Il titolo è roboante, di certo invitante. Immaginiamo qualche raffinato turista straniero come non avrebbe potuto esserne attratto. E immaginiamo anche il suo “stupore”: a Catania, nona città d’Italia, terra di Cultura per eccellenza, una roba simile. Poi, il patrocinio niente meno che della Città Metropolitana e la concessione (non si sa a che titolo

Gli otto semafori (spenti) di Corso Italia

I catanesi? Ma sono davvero strani. Aggiornamento alle ore 7.45 di mercoledì 24 ottobre: ancora spenti…

Che succede nel Mediterraneo Occidentale?

Un salvataggio da film ad opera dei militari italiani impegnati in un’esercitazione interforze occasione per qualche riflessione…

30 minuti di pioggia. Possono diventare un pericolo mortale?

Al direttore di SudStyle Aldo Premoli, milanese che evidentemente ricorda meglio di noi catanesi, la pioggia di ieri ed un incidente cui ha assistito hanno fatto tornare in mente la terribile tragedia del 15 ottobre 2003, quando la giovanissima Annalisa Bongiovanni morì affogata sol perché …pioveva. E anche ieri un giovane ha rischiato e chissà

Caos, Comunicazione e Butterfly effect

La teoria del caos si basa sull’idea che una qualsiasi variazione, anche il battito delle alidi una farfalla, può creare un futuro del tutto imprevedibile. In fisica l’effetto farfallaritiene che piccole variazioni possano produrre grandi variazioni nel comportamento a lungo termine di un determinato sistema.

La strada maestra resta l’azione diplomatica. La tesi dell’Imam della Moschea di Catania

Circa il decreto Salvini su immigrazione e sicurezza si è espresso in SudPress qualche giorno fa mons. Gaetano Zito, Vicario Episcopale per la Cultura. Aldo Premoli direttore di Sudstyle lo ha chiesto anche a  Kheit Abdelhafid Imam della Moschea di Catania.

Diritto di Cittadinanza o Diritto di Nascita? La tesi di Monsignor Gaetano Zito

Dunque il decreto Salvini su immigrazione e sicurezza è cosa fatta. Qui di seguito il direttore di SudStyle Aldo Premoli sintetizza gli aspetti che hanno a che fare con il Diritto di cittadinanza, questione direttamente connessa al fenomeno migratorio che ha investito il continente europeo negli ultimi 5 anni. Argomento delicatissimo, che coinvolge rischiando di

L’ora di dialetto nelle scuole siciliane. La requisitoria digitale di Aldo Premoli

Nella libreria Pescebanana, appena inaugurata a Picanello dall’amico Umberto Bruno lo scorso mercoledì, ho fatto un incontro casuale. Una bambina di nome Andrea (11 anni ma pensieri da adulto) è entrata e, sola soletta, si è messa a guadare i libri esposti in attesa che la nonna finisse di fare le sue giocate alle macchinette

Il non finito come nuova estetica italiana

Un’Italia che cade a pezzi, non soltanto in senso fisico, e miliardi sprecati in maniera criminale per realizzare opere spesso inutili che non verranno mai completate: una riflessione nel suo stile del direttore di SudStyle Aldo Premoli che tira fuori una vecchia pubblicazione che offre un modo originale, persino artistico, di guardare alla follia politica

Il Nord procede a testa bassa. E il Sud che fa?

“La vicenda legata ai 177 eritrei tenuti prigionieri per 10 giorni a bordo della Diciotti si è rivelata alla sua conclusione un gigantesco un effetto ottico: un enorme “Fata Morgana”. Iniziava così l’editoriale  pubblicato su questa piattaforma lo scorso 30 agosto…

L’emergenza migranti. Che in realtà non c’è più

La vicenda legata ai 177 eritrei tenuti prigionieri per 10 giorni a bordo della  Diciotti si è rivelata alla sua conclusione un gigantesco un effetto ottico: un enorme “Fata Morgana”  particolarmente evidente a Catania dove tutto si è svolto a 11 minuti a piedi dalla piazza del Duomo. Perché l’emergenza migranti semplicemente non esiste più. Sono

Niente di nuovo sul Molo di Levante/4: Dieci giorni di cronaca. Nera

Una nave della Marina Militare italiana con 190 naufraghi a bordo viene sequestrata da un Ministro della Repubblica italiana. Dopo giorni di estenuanti trattative e sbarchi a singhiozzo nella serata di ieri i Pm di Agrigento, Chiesa, Albania e Irlada piegano Salvini.

Niente di nuovo sul molo di Levante /3: Personaggi e interpreti

  Questa è la cronaca di una settimana catanese, ma ormai a tutti gli effetti italiana e anche europea, in cui solo apparentemente non è successo granché. C’erano 177 prigionieri su una nave della Marina Militare italiana al Molo di Levante, oggi ce ne sono 150…

La nave Diciotti e il Caos che ci governa/2

Il Ministro degli Interni Matteo Salvini, si sa “non ha paura di niente e di nessuno”, così dice lui. E’ stato molto chiaro: i disgraziati che stanno a guardare da martedì alle 23.30 il molo di Levante di Catania non sbarcheranno se la Ue non da garanzie sui ricollocamenti in altri Paesi. Questo prima del

Login Digitrend s.r.l