Dopo un incontro in Prefettura i sindacati Cgil, Snav-Confsal hanno deciso di sospendere lo sciopero di due giorni, previsto tra oggi e domani, con completa astensione dal lavoro, per le circa 60 lavoratrici dei due asili nido e spazi gioco di Catania, di un asilo nido e uno spazio giochi a Misterbianco e di uno spazio giochi a Motta Sant’Anastasia, appartenenti tutti al Distretto sanitario 16, di cui il comune di Catania è capofila. Nella giornata di ieri il Consorzio Qurantacinque ha anticipato ai lavoratori 3 delle 10 mensilità dovute, in attesa dell’arrivo dei fondi da parte del Ministero dell’Interno, previsto per la settimana prossima

I problemi per le lavoratrici di asili nido e spazi gioco del Distretto 16, che comprende i comuni di Catania, Misterbianco e Motta Sant’Anastasia, sono tutt’altro che risolti, ma l’intervento delle cooperative, che ieri hanno anticipato una parte delle mensilità, ha consentito che si alleggerisse il clima di tensione con i sindacati, al punto da annullare lo sciopero di due giorni fissato precedentemente per oggi e domani.

Gaetano Agliozzo, segretario Fp Cgil, in questo senso afferma: “Attendiamo i fondi ministeriali, circa 400mila euro, che dovrebbero essere stanziati in tempi brevissimi per i Pac (Piani di Azione e Coesione), erogati al comune di Catania, che provvederà poi a riversarli al consorzio per completare i pagamenti delle mensilità mancanti e risolvere i problemi definitivamente”.

La querelle però sarà superata del tutto solo quando arriveranno i soldi per concludere i pagamenti degli stipendi, in modo che l’anticipo solo di una parte delle spettanze non rappresenti, come spesso avviene in questi casi, un “contentino” per calmare le acque e prendere altro tempo.