Non si riesce di risolvere il problema del traffico sempre più congestionato al tondo Gioeni, specie a certi orari. Già pochi giorni fa, Sudpress aveva nuovamente segnalato il problema dei lavori per la monumentale e “fondamentale” fontana, che proseguono, bloccando la circolazione. In questi giorni in particolare ulteriori disagi sono dati dal maltempo incessante. Stamane, tantissime auto incodate e un incidente (non è certo la prima volta), per fortuna non grave, di cui era al corrente la Polizia Stradale, ma non i Vigili Urbani. Stranezze di Catania

Dopo aver avuto dai funzionari della Polstrada le informazioni del caso, si è appreso che il sinistro stradale aveva coinvolto 4 veicoli con 2 feriti non gravi, probabilmente a causa dell’asfalto bagnato, e della mole di veicoli fermi o in transito lentamente nella “pseudo” rotonda del tondo Gioeni. Di tutto ciò la Polizia Municipale, non era al corrente, tranne che dei disagi per il gran numero di auto ferme in fila, qualcuno ha spento anche i motori.

Già da settimane, con l’inizio delle scuole, ma in generale da quando i lavori hanno preso il via a febbraio, con la promessa di durare solo sei mesi, e quindi fino ad agosto scorso, la circolazione nella zona dell’ex ponte, abbattuto nel 2013, è impossibile, specie in alcuni momenti della giornata.

In più, con il maltempo autunnale e le forti piogge che si abbattono su Catania da giorni, la situazione è notevolmente peggiorata, a scapito di tutti i malcapitati che si trovino a passare di li in auto soprattutto, ma anche in moto.

Chissà quando sarà possibile “sciogliere il nodo Gioeni”, in tutti i sensi, e consentire il passaggio da quel punto estremamente trafficato della circonvallazione, senza rischiare di trascorrerci ore. Probabilmente quando si potrà ammirare anche la fontana “imprescindibile”. Nel frattempo, chi può faccia il giro largo.