Avrebbe confessato di aver colpito il vigile urbano Luigi Licari riducendolo in fin di vita, ma non con il casco. Il giovane ventenne da stamattina interrogato prima in questura e poi dal magistrato avrebbe affermato “Gli ho dato una manata al termine di un litigio, ma non pensavo di avergli fatto tutto questo male perché c’era gente intorno”. Già stasera potrebbe essere convalidato il fermo

La notizia del fermo di un giovane si era diffusa stamattina ma senza trovare subito conferme. Quindi la Procura avrebbe ammesso che c’era un ventenne indiziato che avrebbe dunque, alla fine, ammesso le sue responsabilità. Avrebbe lui aggredito l’ispettore Licari ma colpendolo soltanto con la mano, a quanto avrebbe riferito. Intanto il vigile si trova ancora ricoverato al Cannizzaro.

In serata il fermo dovrà essere convalidato dal Giudice per le indagini preliminari dopo l’interrogatorio di garanzia.