Sono stati fermati dalla Polizia 4 militanti del collettivo “Aleph” mentre cercavano di introdursi all’interno del castello normanno di Aci Castello, per esporre uno striscione contro Matteo Salvini, in occasione della protesta organizzata in risposta al comizio del leader leghista allo “Sheraton Hotel”. La Digos ha inoltre sequestrato diversi fumogeni ad altri appartenenti del gruppo

La presenza di Matteo Salvini nel capoluogo etneo aveva suscitato non poche preoccupazioni, a causa delle prevedibili manifestazioni di dissenso già annunciate. Ed infatti per le vie di Aci Castello si è tenuto un corteo contro il leader del Carroccio, come replica all’incontro dello “Sheraton Hotel”organizzato invece dal movimento “Noi con Salvini”.

Fortunatamente non si sono verificati incidenti. La Digos nei giorni precedenti all’evento, aveva sequestrato 31 torce da stadio e 3 barattoli fumogeni, nelle abitazioni di alcuni militanti del gruppo antagonista “Aleph”, da usare con molta probabilità nel corso della protesta.

E sempre del gruppo in questione, facevano parte i 4 soggetti fermati dalla polizia che cercavano di introdursi nella torretta di Aci Castello per appendere uno striscione contro Salvini.