Con il carnevale alle porte, si intensificano i controlli della guardia di finanza di Catania: sequestrati oltre 85.000 articoli non regolare all’interno di un ingrosso cinese, ad Acireale. Alcuni non possiedono il regolare marchio CE, in altri è stampato irregolarmente

La merce sequestrata, per un valore di oltre 7.000 euro, comprende maschere di carnevale, giocattoli e luci LED irregolari. L’etichetta col marchio CE, dove presente, era facilmente asportabile e contraffatta.I giochi, soprattutto quelli destinati anche a bambini minori di tre anni, erano del tutto privi di informazioni sui materiali utilizzati nella fabbricazione.

Il titolare dell’ingrosso dovrà pagare dai 7 ai 42 mila euro di multa per non aver rispettato le disposizioni vigenti in materia ed è stato, inoltre segnalato alla Camera di Commercio di Catania per l’applicazione di sanzioni amministrative (da un minimo di 7 mila ad un massimo di 42 mila euro) previste dal Codice del Consumo.

Nel frattempo, sono in corso accertamenti volti a risalire la filiera di acquisto per individuare, a monte, i produttori che hanno aggirato le previste regole di immissione in commercio.