La giunta Pogliese ha dovuto effettuare la ricognizione imposta dalla ormai famosa delibera 154 con cui la Corte dei Conti ha di fatto avviato la procedura di dissesto per il comune di Catania. La delibera 122 del 10 settembre mette nero su bianco in 20 pagine micidiali gli esiti di 5 anni di amministrazione assurda che sinora ha incredibilmete prodotto solo un processo per concussione all’ex assessore al Bilancio Giuseppe Girlando, i recenti “patteggiamenti” dei signori Massimo Rosso e Orazio Fazio ed un cumulo di macerie che ci vorranno decenni per rimuoverli.

Manco a dire che l’attuale giunta Pogliese si è anche trovata a dover certificare il mancato rispetto del patto di stabilità addirittura del…2014: incredibile!

Ora pare sia finito, e nel peggiore dei modi, il tempo delle chiacchiere, delle mistificazioni, delle millanterie, delle patetiche operazioni di distrazione di massa con le visite di improbabili premier e ministri che venivano a prendere in giro con le loro firme farlocche e spudorate intere generazioni future di una città che hanno saccheggiato, massacrato, annientato!

Un delirio di numeri messi a casaccio per 5 anni interi nel tentativo, drammaticamente riuscito nella più totale impunità e spudoratezza, di sopravvivere a se stessi, in una giostra patetica di fesserie psicopatiche.

Neanche vogliamo scriverne di questo accertamento che restituisce, e probabilmente in maniera ancora non definitiva, il desolante quadro di un modo di gestire la cosa pubblica che abbiamo raccontato, descritto, denunciato centinaia di volte.

Ad ogni delibera, ad ogni approvazione di bilanci, rendiconti, piani di riequilibrio li abbiamo avvertiti, diffidati, supplicati sino alla noia, sino ad apparire “fissati”: questo è il risultato!

Questa testata ha fatto, a costi enormi, quello che doveva, adesso leggeteveli da voi questi documenti, cittadini catanesi sempre distratti ed autorità responsabili di quei controlli che non avete effettuato per tempo: e non dite che non eravate stati avvertiti.

La delibera 122 del 10 settembre 2018 con cui vengono accertati e corretti gli “errori” contabili dell’amministrazione Bianco.

L’elenco delle cause ad alto rischio di condanna per il comune: 95 milioni di euro!

L’elenco delle cause a medio rischio di condanna per il comune: 87 milioni di euro!