I pregiudicati Salvatore Bonaccorsi (classe 1989), Salvatore Calvagna (classe 1983), Salvatore Giuffrida (classe 1986), Giovanni Trovato (classe 1989), e Moustapha Serigne Diop (classe 1968), cittadino senegalese, sono stati arrestati ieri in tarda serata dalla Polizia per rapina aggravata, insieme ad altri soggetti ancora da identificare, ai danni di alcuni cittadini cinesi di Giarre

Il personale di Polizia della “Squadra Antirapine”, era a conoscenza da tempo della volontà criminosa dei soggetti fermati. Di conseguenza era stato predisposto un servizio di controllo dopo aver svolto delle indagini sulle attività commerciali gestite dai cinesi.

L’intervento dei poliziotti ha impedito quindi che in via Don Tommaso Leonardi, a Giarre, i 10 individui, con passamontagna, e alcuni armati di pistola, riuscissero ad impossessarsi del trolley con dentro 60.000 euro, dei tre cittadini cinesi poco prima aggrediti ferocemente.

Esploso un colpo in aria con l’arma d’ordinanza, i poliziotti sono riusciti ad interrompere la rapina, costringendo alla fuga i malviventi, su alcune auto e a piedi. Durante l’inseguimento poi, lo stesso agente che aveva sparato il colpo d’avvertimento, ha colpito accidentalmente di rimbalzo alla caviglia destra uno dei criminali, Salvatore Giuffrida, che era stato subito trasportato con ambulanza in ospedale a Catania.

I cinesi vittime della rapina, egualmente sono stati visitati in ospedale, a causa di traumi e contusioni varie a seguito delle percosse subite.

Con gli accertamenti successivi si è scoperto che Salvatore Bonaccorsi è il nipote di Ignazio Bonaccorsi, capo bastone del noto clan mafioso dei Carateddi.

Tutti i soggetti sono stati portati nel carcere di piazza Lanza, in attesa anche di identificare i complici non ancora arrestati.