Teatro

la-vita-ferma

1 dicembre da Zo “La Vita Ferma”

La vita ferma: sguardi sul dolore del ricordo
(dramma di pensiero in tre atti) - Scritto e diretto da Lucia Calamaro
Con Riccardo Goretti, Alice Redini, Simona Senzacqua
assistenza alla regia: Camilla Brison
scene e costumi: Lucia Calamaro
contributi pitturali: Marina Haas
accompagnamento e distribuzione internazionale: Francesca Corona
una produzione: SardegnaTeatro, Teatro Stabile dell’Umbria
in collaborazione con: Teatro di Roma, Odéon – Théâtre de l’Europe,La Chartreuse – Centre national des écritures du spectacle e il sostegno di: Angelo Mai e PAV

“Si domandava cosa fossero i ricordi, questi brandelli di fatti notevoli che non si capiscono piu. Il ricordo rimane indietro e non la smette mai di ripeter quello stesso identico spettacolo che metteva in scena al momento in cui l ‘avevamo lasciato, quando non era ancora un ricordo” (Thomas Bernhard, Gelo)

La Vita Ferma è uno spazio mentale dove si inscena uno squarcio di vita di tre vivi qualunque – padre, madre, figlia – attraverso l’incidente e la perdita. Una riflessione sul problema del dolore-ricordo, sullo strappo irriducibile tra i vivi e i morti e su questo dolore è comunque il solo a colmare, mentre resiste. Un dramma di pensiero in tre atti che accoglie, sviluppa e inquadra il problema della complessa, sporadica e sempre piuttosto colpevolizzante, gestione interiore dei defunti.

“Spettacolo in tre atti sul tema del lutto e del ricordo, «La vita ferma» si presenta un lavoro di grande bellezza, in grado di maneggiare il tragico con una disperata ironia, di usare la leggerezza non per annullare il dramma ma per accarezzarne i contorni sfrondandone tutte le retoriche.” (Graziano Graziani)

Presentato in Anteprima a Castiglioncello ed in prima assoluta a Settembre al Festival Internazionale della Creazione Contemporanea di Terni, è già programmato per il 2017 al Teatro India di Roma ed al Franco Parenti di Milano.

La Tournèe Siciliana che tocca Palermo (Teatro Biondo), Messina (Teatro Vittorio Emanuele) e Catania (Centro Zo), è organizzata in collaborazione con il FESTIVAL TEATRO BASTARDO e la RETE LATITUDINI 

ingresso € 15 intero € 13 ridotto
informazioni e prenotazioni tel 3474826940