lunedì - 23 ottobre 2017

array(1) { [0]=> string(7) "Cronaca" }

Il Teatro Bellini e la strana proroga dell’appalto pulizie

Abbiamo già segnalato, e più volte, come la trasparenza imposta dalla legge sia costantemente trasgredita della dirigenza dell'ente regionale Teatro Massimo Vincenzo Bellini, arrivando persino all'omissione della pubblicazione di un gran numero di provvedimenti del sovrintendente Roberto Grossi. Nonostante questo, tra quelli probabilmente sfuggiti all'omissione ne abbiamo scovata una interessante.

A Catania succede di tutto: maiali “al pascolo” e senza vita per strada

Catania è la città simboleggiata dall'Elefante. Ma oggi invece, potrebbe identificarsi per le condizioni in cui versa e le cose che accadono, in un altro animale: il maiale. Sebbene non  maestoso come il pachiderma con la proboscide, di suoi esemplari in giro per la città se ne vedono parecchi da un pò, davvero, e non parliamo di quelli dall'aspetto umano

I barbari al governo che stanno distruggendo Catania

Solo a dei mentecatti senza speranza può venire in mente di compiere scempi così violenti e volgari come coprire, con del bitume da mulattiera, il millenario basolato lavico che è caratteristica, unica al mondo, del centro storico di questa disgraziata città, finita in mano ad una banda di avventurieri senza arte né parte.

Catania sconfitto nel derby con la Leonzio dell’ex Rigoli. Lucarelli: “Non dormo da giorni”

Gravi le dichiarazioni rilasciate nella sala stampa del “Massimino” da parte dell’allenatore rossazzurro ai margini della brutta sconfitta contro la Sicula Leonzio del tanto denigrato ex Pino Rigoli. Il tecnico etneo parla di pancia piena dopo il filotto di sei vittorie consecutive, esprimendo tutto il proprio rammarico per l’approccio alla gara. “Ora bisogna ripartire” dichiara

Uno sguardo oltre i confini, Austria : si aprono scenari inesplorati o tornano incubi dimenticati?

La lettura di un fatto internazionale rilevante, e forse anche inquietante, da parte di un giovane studioso: Sudpress vuole cercare di capire come ragionano questi nostri ragazzi in giro per il mondo dandogli voce, sperando che sentano più di noi la responsabilità di una società più giusta e onesta.

Il miraggio dell’Hilton Capomulini: Piana (Ance) “cantiere e lavori ancora fermi”, ma la Item smentisce

Sono fermi i lavori per la realizzazione dell’hotel Hilton Capomulini, ex Perla Jonica? Acquistata dallo sceicco di Abu Dhabi, Hamed bin Al Hamed, per realizzare un grande e lussuoso albergo, i lavori per la sua ristrutturazione, secondo quanto denunciato dal presidente dell'Ance Giuseppe Piana lo scorso agosto, erano stati sospesi a maggio 2017 per via dei mancati pagamenti alle ditte subappaltatrici, a rischio fallimento. Oggi, il presidente dell'associazione delle imprese edili di Confindustria, conferma che la situazione non si è ancora sbloccata e che il completamento entro la data prevista, febbraio 2018, non sarà possibile. Il cantiere risulterebbe infatti, a suo dire, del tutto fermo. Ma il direttore dei lavori Emanuele La Mantia nega tutto: "Il cantiere è attivo e si lavora", afferma. In realtà dalle immagini acquisite da Sudpress, i lavori sembrano andare molto a rilento e non pare che siano stati fatti passi avanti rilevanti che facciano pensare al completamento della struttura in tempi brevi. GUARDA LE FOTO

Zona Industriale, è incredibile: i vigili del fuoco “bloccati” dalla doppia striscia continua

La nuova segnaletica è stata realizzata sul manto stradale davanti all'ingresso del distaccamento sud dei Vigili del Fuoco di Catania, alla Zona Industriale. Sembra una barzelletta ma purtroppo non lo è. Si tratta dell'ennesimo esempio di come non dovrebbe essere gestita tutta l'area evidentemente in mano a incompetenti. Come si fa, infatti, a concepire una cosa del genere? Normalmente, in prossimità delle caserme dei pompieri, ci dovrebbe essere un semaforo che si accenda all'occorrenza per bloccare le automobili in transito o quantomeno una segnaletica che indichi la possibile, improvvisa uscita dei mezzi di soccorso in emergenza. Insomma, tutta quella serie di accorgimenti che mancano alla zona industriale e adesso, colmo dei colmi, ci fanno anche la doppia striscia continua davanti la caserma, cosicché i nostri soccorritori dovranno fare il giro largo prima di prendere la strada per la destinazione

“Nodo” Gioeni: la fine dei lavori slitta da Ferragosto a Natale, l’assessore Giorgianni ammette “previsioni errate, sei mesi troppo pochi”

Slittano i lavori per il completamento dello snodo che negli ultimi mesi provoca disagi al traffico tremendi. Sudpress se n'è occupato diverse volte tenendovi continuamente aggiornati. Il cantiere in un primo annuncio del sindaco Bianco già a febbraio, avrebbe dovuto essere chiuso i 12 agosto, ma l'assessore ai lavori pubblici Michele Giorgianni, rivela a Sudpress: "Si trattava di una previsione troppo ottimistica. La scadenza contrattuale era comunque il 22 ottobre". Adesso l'ulteriore slittamento al primo di dicembre che conferma come gli annunci dell'Amministrazione abbiano le gambe corte, come le bugie. Intanto i catanesi "ringraziano" per le lunghe soste quotidiane in coda

Assolto l’ex consigliere Gianluca Cannavò che si faceva rimborsare dalla Provincia 6 mila euro al mese

Riceviamo una mail dall'ex consigliere Gianluca Cannavò che di fatto ci sollecita a dare notizia della sua assoluzione in primo grado: e la diamo, eccome se la diamo. ECCOLA

Città metropolitana: finisce l’era Bianco, si è insediato il commissario Salvatore Cocina

L'ex sindaco metropolitano Bianco esce così dalla vita dell'ente provinciale. Definitivamente. Come Sudpress ha scritto nei giorni scorsi, il presidente della Regione Rosario Crcetta, dopo un lungo periodo di annunci, ha finalmente dato corso alla legge regionale approvata lo scorso agosto e pubblicata sulla Gazzetta ufficiale l'1 settembre, nominando i commissari delle tre città metropolitane di Catania, Palermo e Messina. Per Catania ha scelto quel Salvatore Cocina che era stato direttore dell'Ecologia del Comune di Catania dal novembre 2014 al novembre 2015, allontanato proprio dal primo cittadino Bianco, al quale evidentemente Crocetta ha voluto fare un ultimo "regalo" prima di uscire di scena

In evidenza

Orrore all’Oasi del Simeto: strage di pesci ai margini del fiume, la scoperta di Sudpress

Un danno ambientale di proporzioni enormi che potrebbe raggiungere dimensioni anche più vaste. Il tutto in una riserva naturale protetta ma poi da chi? In teoria dalla Città Metropolitana che l'ha in gestione, ma appunto in teoria. Viola Sorbello, presidentessa di Legambiete, avvertita da Sudpress: "Abbiamo già presentato una nuova denuncia alla Procura della Repubblica di Catania" FOTO E VIDEO DI FRANCESCO NICOSIA

Morìa di pesci al Simeto, Grimaldi (Arpa): “uccisi dal poco ossigeno, a giorni sapremo le cause”

Bisognerà attendere ancora un paio di settimane per poter capire, con certezza, le cause della moria di centinaia di pesci attorno al Simeto, trovati da Sudpress anche in riva al mare, lungo la foce del fiume la scorsa settimana.  Il personale dell'ente gestore della riserva naturale, la Città Metropolitana di Catania, che tace, ha permesso solo dopo qualche giorno ai rappresentanti dell'Arpa (agenzia regionale per la protezione ambientale) di compiere un primo sopralluogo e prelevare i primi campioni d'acqua, evidentemente inquinata tanto da aver causato la morte di tutte quelle carpe

San Cristoforo, un quartiere “ammazzato” da crisi, delinquenza e assenza delle istituzioni

Strade immerse nel silenzio con spazzatura e ragazzini in motorino che si aggirano per le vie invece di andare a scuola, discariche abusive, un campo da calcio abbandonato, piazze di spaccio, pochissimi centri di aggregazione giovanile come unici presidi di legalità, e un quartiere sfiduciato dalla politica. Questo è oggi San Cristoforo, o almeno una parte di esso, uno degli storici quartieri di Catania che lotta ogni giorno per restare a galla tra il degrado, l'abbandono e il silenzio della politica che da decenni l’ha condannato a un’immobilità perenne

Daphe Caruana Galizia. Perché l’hanno tolta di mezzo

Ha iniziato la sua carriera nel 1987 come giornalista per The Sunday Times di Malta, ma Caruana Galizia è divenuta famosa per il suo influente blog, il Running Commentary, da cui denunciava senza paura politici potenti o dirigenti corrotti. Nel suo ultimo post delle 14.35 di lunedì scorso così aveva scritto del Capo del personale del Primo ministro maltese Joseph Muscat: "Ci sono criminali ovunque si guarda. La situazione è disperata." Mezz’ora dopo è saltata in aria insieme alla sua auto “preparata” per farla tacere per sempre. E’ successo su una statale 15 km a nord di La Valletta, 100 km a sud di Modica. Al momento nessuno sa chi sia il mandante, ma già filtra la notizia che l’esplosivo usato provenga dall’estero.

Per l’Europa evento enorme l’assassinio della giornalista d’inchiesta maltese Daphne Caruana Galizia

A soli 80 chilometri da casa nostra, in un paese membro della civilissima Comunità Europea, una coraggiosa giornalista d'inchiesta è stata fatta saltare in aria nella sua auto. Un crimine senza precedenti. Al centro le sue inchieste sulla corruzione del governo maltese e sul sistema di riciclaggio. L'Europa sta tollerando da troppo tempo la presenza di governi criminali tra i propri membri, che stanno trasformando intere nazioni in gigantesche organizzazioni di riciclaggio e corruzione. RISCHIO MORTALE INSOPPORTABILE: NON SI REGISTRA NESSUNA PRESA DI POSIZIONE DI PARLAMENTARI EUROPEI ITALIANI SULL'ACCADUTO E SULLA GRAVITÀ DELLA SITUAZIONE MALTESE! Sudpress partecipa con dolore e preoccupazione al lutto della federazione della stampa maltese e della famiglia di Daphne.

Agrumicoltura siciliana: l’eccellenza isolana che rischia di sparire

Il virus denominato "Tristeza", un vero e proprio tumore delle piante, che colpisce una delle varietà più resistenti e longeve (alcuni esemplari arrivano ai 100 anni di vita) l'arancio amaro, già da 10 anni flagella i coltivatori siciliani, sopratutto catanesi. Ma non è soltanto la natura a danneggiare l'agrumicoltura isolana, tanti altri problemi di diversa tipologia: dai trasporti, alla scarsità d'acqua, fino alle regole imposte dall'Unione Europea e alla mancanza di sostegno da parte dello Stato rendono ormai la vita difficilissima a chi vive di queste attività, col rischio di distruggere un settore che dovrebbe invece essere la locomotiva dell'economia della Trinacria insieme al turismo

Schiaffo di Crocetta a Bianco: Salvo Cocina commissario alla Città Metropolitana

Certo che nelle ultime settimane di mandato il presidente della regione Rosario Crocetta se ne sta togliendo sassolini, anzi veri e propri macigni, da entrambe le scarpe. Dopo aver smascherato Orlando sulla incapacita di formare le liste a sostegno del suo stesso (ex) candidato Micari, oggi sgancia la bomba atomica su Catania. Non solo toglie ad Enzo Bianco la bramata fascia blu di Sindaco Metropolitano Intergalattico Assoluto con tanto di Portavoce e Super Esperto, ma decide di scegliere un commissario che più sgradito non si può, addirittura una vittima eccellente del suo stesso dispotismo che lo ha trasformato di fatto in arcinemico (che smentirà ma noi lo sappiamo). Si tratta del dirigente regionale Salvo Cocina, già dirigente al comune di Catania che Bianco costrinse con metodi bulgari alle dimissioni perché "colpevole" di voler applicare quello che la legge gli imponeva. Vicenda complicata finita in procura dove se ne è persa traccia. Siamo in attesa del solito comunicato del solerte ufficio stampa del comune che allegherà come sempre le immagini (magari video) del passaggio delle consegne. Da archivio.

Il sopralluogo al parcheggio, la “fake news”, il video e la partita a carte del sindaco

Siamo alle solite. Ormai ci siamo quasi stancati a descrivere ogni giorno una nuova trovata del sindaco Bianco che, al posto di pianificare e realizzare opere pubbliche vere, dà sfogo alla sua smania di protagonismo inaugurando opere già fatte da altri e che semplicemente avrebbero bisogno di normalissimi interventi di manutenzione. Anche nel caso del parcheggio di San Giovanni Galermo, accanto all'Etna Bar, si tratta di un'opera realizzata dall'amministrazione Scapagnini dieci anni fa e che in quattro anni e passa della sua amministrazione, Bianco non è stato capace di mantenere

Università, mailgate: la procura chiede 6 anni di carcere per l’ex rettore Toni Recca

Davvero una pena esemplare, se non altro, quella richiesta dal sostituto procuratore Raffaella Vinciguerra che sostiene l'accusa nel processo che vede imputato l'ex Magnifico rettore dell'ateneo catanese, con due dipendenti, per l'utilizzo abusivo della mailing list dell'Università a fini elettorali. Udienza rinviata al 23 gennaio, data in cui potrebbe anche essere emessa la sentenza.

Studenti svantaggiati, l’UNEBA attacca l’assessore Parisi: “Insensibile e distaccato”

Fortunato Parisi, leder locale della UIL, si è insediato ad inizio luglio sostituendo il collega Angelo Villari della CGIL, altro sindacalista di professione che non si capisce cosa abbia fatto in quasi tre anni alla guida dell'assessorato al Welfare ed oggi candidato alle prossime regionali col PD. Una delle prime urgenze che il neo assessore avrebbe dovuto affrontare, e risolvere per tempo, doveva essere l'assistenza agli alunni disagiati, ma non solo a distanza di un mese dall'inizio dell'anno scolastico non si hanno notizie del servizio che coinvolge circa 400 alunni, ma il segretario dell'UNEBA Salvatore Caruso, in una durissima lettera aperta al sindaco Bianco, ne denuncia addirittura il "distacco senza la pur minima sensibilità" con cui ha approcciato il grave e delicato problema, scaricando come al solito ogni colpa sul consiglio comunale che ormai, si sa bene, conta meno dell'armata Brancaleone. PROCLAMATO LO STATO DI AGITAZIONE E SIT-IN IL 25 OTTOBRE. E NOI CHIEDIAMO SCUSA A QUESTI RAGAZZI CONDANNATI ALLA DEVIANZA DA UNA GESTIONE IRRESPONSABILE.

Zona Industriale, l’imprenditore Giorgio Strano: “Benvenuti nel Far west”

La Zona Industriale di Catania dovrebbe essere il polmone economico della città ed invece come tante volte Sudpress ha denunciato è ormai abbandonata a se stessa, al degrado assoluto, all'incuria, con le strade dissestate, allagamenti continui, mancanza di illuminazione e totale assenza di sicurezza, una sorta di "far west". Per le aziende che lì hanno sede e ogni giorno lavorano, è una lotta quasi quotidiana con i mille problemi da affrontare in un clima di rassegnazione per la totale assenza delle istituzioni documentata da immagini inequivocabili. Giorgio Strano è uno di loro. Insieme ai fratelli, il più grande Roberto e il più piccolo Dario, si occupa di forniture elettroindustriali nell'azienda di famiglia, una realtà da 80 milioni di fatturato annuo che dà lavoro a centinaia di dipendenti tra Sicilia, Calabria e Malta. 150 solo alla zona industriale, che ogni giorno si spostano da Catania e in azienda comunque devono arrivare, nei giorni di pioggia non senza difficoltà

Ornella Laneri al vertice di Aidda Sicilia

Cambio al vertice per Aidda Sicilia, l’Associazione Imprenditrici e Donne Dirigenti di Azienda che da Nord a Sud fonda la sua filosofia sul concetto di Fare impresa al femminile

“Qè” Paternò, la Netith vuole assumere alcuni dei lavoratori

La Netith, una nuova realtà creata dal gruppo Di Bella di Paternó, ha contattato alcuni ex dipendenti del call center Qe' al fine di selezionare un primo gruppo di lavoratori da coinvolgere nella fase di inizio attività su nuove commesse. Lo comunicano la Slc Cgil e la Fistel CISL di Catania, i cui rappresentanti da un anno accompagnano la battaglia umana e sindacale dei 600 operatori licenziati dal Call Center Qè di Paternò, ormai divenuti simboli di chi non si arrende alle ingiustizie

Basket, la catanese Alfa stravince sulla filippese Cocuzza 65-47

  Nella terza giornata del campionato di Serie C Silver l’ ASD Polisportiva Alfa ha affrontato l’A.D.S.S. Peppino Cocuzza di San Filippo del Mela in una partita caratterizzata da belle giocate di Abramo, la danza del pressing di coach Bianca e da un Florio incontenibile (in tribuna).

Copertina

E’ morto Elio Rossitto, noto docente universitario e politologo catanese

Aveva 74 anni Elio Rossitto professore di Economia politica dell'Università di Catania, uno dei docenti più in vista dell'ateneo tra gli anni '90 e i 2000, fu anche consulente politologo vicino all'allora presidente della Regione Raffaele Lombardo

Regionali. “Mi sposo il 24 ottobre”, l’annuncio del candidato Micari irrompe nella campagna elettorale

Ma giusto durante la campagna elettorale, come si fa adesso? La data però era stata fissata prima e quindi la campagna può attendere. Lo avranno pensato un pò tutti quelli dell'entourage di Fabrizio Micari, impegnati nei frenetici tour elettorali che però dovranno essere interrotti, con buona pace di chi sta lavorando magari giorno e notte. Ma Tant'è

Tre domande rivolte ai candidati alla Presidenza della Regione Siciliana

Un'iniziativa provocatoria ma di certo importante, quella di porre alcune domande precise ai 5 candidati alla presidenza della Regione Siciliana sul sito per la trasparenza sappiamochivotiamo.it . Il primo tema posto riguarda, il sorteggio sui Revisori dei Conti negli Enti locali. A Nello Musumeci, Claudio Fava, Giancarlo Cancelleri, Fabrizio Micari e Roberto La Rosa, si chiede la disponibilità a confrontarsi pubblicamente sull'argomento

Arrestato Nunzio La Torre, ex calciatore del Catania, nell’ambito dell’operazione “Strascico”

Nunzio La Torre, ex giocatore di calcio professionista, con trascorsi in serie A tra le fila del Cagliari ma sopratutto del Catania, è stato arrestato nell'ambito dell'operazione di Polizia denominata "Strascico", portata a termine dagli uomini della squadra mobile di Ragusa. Gli altri tre fermati sono Orazio Di Salvo, Giovanni Grillo e Massimo Scardaci. I 4 erano riusciti a sfuggire alla cattura, dopo che la scorsa notte la Polizia aveva bloccato il gruppo criminale, colpevole di numerosi furti di mezzi e attrezzi da lavoro in altrettante aziende siciliane, e composto da 17 persone, adesso tutte arrestate

Le nostre reazioni di fronte ad eventi catastrofici: che fare?

Quelli che apparivano disturbi confinati in ambiti del tutto eccezionali, come le esperienze dei militari in territori di guerra, hanno fatto irruzione nella vita quotidiana della gente comune con l'avvento delle azioni terroristiche che periodicamente stanno sconvolgendo le capitali europee, coinvolgendo la gente comune sia coinvolta direttamente sia in quanto parte di una comunità che vede minato il proprio senso di sicurezza. La psicologa Erika Galatà ne spiega le caratteristiche e le possibile terapie.

Arrestato il sindaco di Priolo Gargallo Antonello Rizza. E’ candidato alle regionali

Antonello Rizza è stato arrestato con l'accusa di truffa e tentata truffa dagli agenti della Polizia di Priolo. Il sindaco del centro industriale siracusano e candidato alle elezioni regionali siciliane nelle liste di Forza Italia, secondo il provvedimento del gip Giuseppe Tripi che ha accolto la richiesta della Procura di Siracusa, farebbe parte di un "consolidato sistema di illegalita' diffuso all'interno e all'esterno dell'amministrazione comunale priolese". Il tutto finalizzato al "condizionamento e alla prevaricazione per il perseguimento illecito di finalita' di tipo personale e clientelare". AGGIORNAMENTO I commenti del candidato alla presidenza sostenuto anche da Forza Italia, Nello Musumeci, e del leader del partito di Berlusconi, Gianfranco Micciché

La Corte dei Conti massacra i Revisori del comune di Catania: “Relazioni non supportate”

Saranno saltati sulla sedia i signori Revisori dei Conti del comune di Catania Fabio Sciuto (presidente), Francesco Battaglia e Massimiliano Lo Certo nel leggere le due note, del 28 settembre 5 ottobre, che la Corte dei Conti gli ha indirizzato, con il sindaco per conoscenza, assegnando  20 giorni per fornire quelle risposte che più volte sono state poste anche da SUDPRESS: "Come avete fatto ad inserire tutte quelle entrate?" La Corte richiama esplicitamente "la responsabilità del Collegio dei revisori in caso di mancata e/o intempestiva trasmissione."

Regionali 2017: L’orribile post dell’ex assessore Fiorentino Trojano: “Sbloccate le assunzioni, votate Micari”

Fiorentino Trojano, psichiatra, è stato assessore alla Famiglia e Politiche Sociali della giunta Bianco dall'elezione nel giugno 2013 sino al dicembre 2014, tanto orgoglioso di aver fatto parte di questa amministrazione da tenerla ancora, a distanza di 3 anni, come immagine del suo profilo FB . È un dipendente pubblico, dirigente medico dell'ASP che sta facendo discutere perchè ha pubblicato proprio sulla sua pagina FB un post (l'immagine di copertina) che sta facendo discutere, con cui invita a votare il candidato presidente del PD Micari "perché sono già partite le assunzioni". Ormai siamo oltre ogni immaginazione.

“Dirty Oil”: arrestato a Lampedusa uno dei ricercati, il maltese Darren Debono

E' stato arrestato sull’isola pelagia, Darren Debono (cl. 1974) cittadino maltese destinatario, nell’ambito dell’operazione “Dirty Oil”, di mandato d'arresto emesso dal Tribunale etneo

Rugby: Amatori vs Amatori pace fatta ma restano i problemi

Risolta ma a metà e solo dopo mesi, la querelle per la concessione dell’utilizzo dello stadio “Benito Paolone”, ex “Goretti”, per i ragazzi dell’Amatori Catania 1963 ASD da parte del Consorzio Impianti Sportivi, che gestisce l'impianto del Comune e l'altra squadra "Amatori Catania", quella dei grandi, che milita nella serie B. Sarà stata anche l'invio a Sudpress di una accorata ma durissima lettera di lamentele da parte dei genitori di 70 giovani sportivi contro il Comune che non garantisce eguale spazio a tutti in questo sport, a smuovere le acque. Fatto sta che finalmente pare che ci sia l'ok da parte del Consorzio che gestisce l'impianto di rugby, a far giocare i ragazzi dell'altra squadra Amatori solo per le partite casalinghe. Resta però ancora aperta la questione degli allenamenti. Il campo concesso dal Comune per l'attività quotidiana, il "IV Novembre", da settimane è senza illuminazione costringendo tecnici e allenatore a far saltare le sedute pomeridiane ai giovanissimi sportivi delusi e amareggiati

Consorzi di bonifica, operai ancora a casa e agricoltori in difficoltà. La denuncia del Sifus

"Se i lavoratori non si occupano della manutenzione degli impianti di irrigazione delle campagne, tutto rischia di gravare sugli agricoltori e di conseguenza sull'economia agricola". Ernesto Abate, segretario generale del Sifus Confali, Settore Dipendenti Consorzi di Bonifica, denuncia: “Il commissario straordinario dei consorzi di Bonifica Franco Greco, si ostina a non dare seguito a quanto previsto dall'art. 8 della legge regionale 16/2017 e quindi ad allungare le giornate lavorative dei 492 operai stagionali siciliani dalle attuali 51 a 78, compromettendo il funzionamento dell’intero settore, poiché questi operai specializzati svolgono un importante ruolo e, tra l'altro, consentono l'equa distribuzione dell'acqua che già scarseggia a causa di una rete idrica colabrodo". Sudpress aveva accolto l'allarme lanciato già lo scorso agosto ma ancora oggi nulla è cambiato

Pubbliservizi: ecco il decreto di Bianco che prende in giro tutti. E il video dei “lavoratori plaudenti”

L'ormai famosa "proroga che non proroga niente" con la quale il quasi ex sindaco metropolitano (questo mercoledì dovrebbe decadere) Enzo Bianco annunciava trionfalmente, tra le ali di folla di lavoratori plaudenti (guarda il video), di aver "salvato" Pubbliservizi in realtà non è altro che un bizantino tentativo di scaricare su un povero dirigente tutta la responsabilità di un atto che in realtà non proroga niente e non salva nessuno. E riprendono i "sit in" e le proteste di sindacati e lavoratori che, come sempre, prima applaudono inneggianti a favor di cineoperatori e poi ricominciano a protestare. Fino al prossimo "tavolo".

Teatro Bellini a trasparenza zero: mancano 10 delibere nel solo mese di maggio

È stato da poco approvato il bilancio e subito è scattato il solito giubilo del sindaco Bianco affiancato dall'assessore regionale Anthony Barbagallo. Giubilano facilmente, si sa. Ma al Teatro Bellini di Catania, lo abbiamo segnalato più volte, la trasparenza prescritta dalla legge continua a rimanere un optional. Nonostante questo però si scovano cose interessanti.

Speciale

Cronaca

Eventi

Sport

Basket, la catanese Alfa stravince sulla filippese...

Catania sconfitto nel derby con la Leonzio...

Stasera Catania-Leonzio, Rigoli torna al…

Stasera Catania vs Sicula Leonzio. Derby nell’ombra...

Al voto

Login Digitrend s.r.l